Arbitri: tre puntate per capire la ragione di un malessere

di Charlie Commenta

Pallarancione.com offrirà nei prossimi giorni un dossier esclusivo di 3 puntate di Enrico Campana sull’irrequietezza e le polemiche innescate negli ultimi anni dall’infelice autogestione ottenuta dai fischietti, che ha peggiorato le cose e toccato il culmine in questi giorni, tanto da costringere  il Procuratore federale a fare gli straordinari. I 41 avvisi di garanzia spiccati dal PM di Baskettopoli dopo due anni di indagini della Procura di Reggio Calabria e centinaia e centinaia di intercettazioni telefoniche dai contenuti ancora da chiarire,  dovevano essere una lezione per il basket che non è mai intervenuto con decisione.

Anzi, il presidente del Cia che si era provato a prendere un provvedimento, Luciano Tola, è stato sfiduciato, la spaccatura fra i designatori e il CIA attuale, le teatrali sfide della Aiap (associazione arbitri italiani) . Non passa ormai una settimana che non scoppi un nuovo caso, dalle classifiche custodite nella propria casa dal presidente, alle dimissioni pilotate fino a un conflitto di poteri della Fip.

Questo per il caso di un arbitro romano che la Giudicante ha riammesso perché retrocesso ingiustamente, provvedimento che ha visto un ricorso inusuale di Meneghin e del presidente degli arbitri Zancanella alla Corte Federale che  fa crescere uno sconcerto anche giuridico.

In questo viaggio all’interno di un malessere profondo, denunciato dall’Armani e fonte di chiacchiericci e borbottii, abbiamo dato voce a due esperti, Francesco Grotti e Umberto Porcari, arbitri benemeriti tesserati. Sono loro, da anni, in prima linea col ruolo di tribuni per  tentare di portare il loro contributo per  riportare gli arbitri in quella funzione  di “pubblico ufficiale in pubblico servizio” che il PM di Baskettopoli ha postulato nel 2009  sollecitando un intervento deciso della Fip di fronte a quella che ha definito “una mala gestione”. Per la cronaca, Baskettopoli dopo alcuni patteggiamenti riprenderà il 18 luglio: possibile che tre anni non siano serviti a chiudere una delle pagine più sconcertanti e di cui  il presidente della Virtus Roma ha dichiarato in una conferenza stampa che “si parlerà nei prossimi anni”. Cosa voleva dire?

Pallarancione.com  si è mosso in base a fatti di cronaca, ha lavorato sulla più ampia documentazione possibile fra i quali i verbali di Baskettopoli, l’informativa del 29 giugno della Polizia postale  archiviata dal PM, la relazione del Consulente della Fip, darà la possibilità ai lettori di dire la loro, e ovviamente alle persone citate negli articoli, il diritto di replica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>