Questa Coppa Italia di bellissime partite….

di Redazione 0

E invece…

Invece di spalti vuoti, temuti dagli organizzatori, oggi che era la giornata delle “lontane”, ha visto buone presenze sugli spalti e buone partite. Una combattutissima Sassari vs Brindisi all’insegna del corri e tira poi le arcigne difese di Reggio Emilia che, finchè le rotazioni lo hanno consentito, hanno messo in difficoltà Siena vincente ma a fatica. E questa è cronaca, e non mi compete.

E invece mi compete il commento sulle riprese: oggi meglio. Meglio la qualità delle telecamere, le riprese han raccontato quel che è successo (e questo è un successo…), il commento “vede” sempre più godibile la coppia Trigari e Peterson, rispetto a Francicanava e Pittis e non per colpa dell’Acciughino.

Quando le cose vanno bene, c’è poco da dire, per fortuna. E’ vero che i segnali messi in onda son quelli che sono, ma questo non è un problema di chi gioca e di chi riprende, bensì di chi trasmette le partite. Per fare un paragone: si può fare il viaggio Milano-Roma sia in Smart che in Porsche Cayenne. Chi viaggia più comodo e arriva prima, e soprattutto chi consuma e spende di più?

Il segnale televisivo funziona nella stessa maniera: più il segnale è ampio, migliore è la qualità delle immagini e del suono e più costa…Facciamo la somma e ci rendiamo conto di qual è il problema. In realtà funziona così anche per tutto il resto: dalle squadre, alle riprese. Se in una squadra hai giocatori buoni, hai più probabilità di fare bella figura e idem per le riprese: se hai buon materiale e bravi operatori con quel che segue.

Ribaltando il discorso, visto che le partite vengono realizzate con il minimo sindacale, sia per le riprese che la messa in onda, e il campionato, nonostante noi innamorati, non fa certo grandi passi in avanti, vuol dire che di investimenti non se ne parla e si cerca di fare le classiche nozze coi fichi secchi.

E non è una novità… e invece nel campionato (e nella Coppa Italia) ci sono bellissime partite, avvincenti, che meriterebbero miglior trattamento, promozione ed esposizione.

Due sorprese e mezzo su quattro ( il mezzo è Sassari , che sorpresa è dall’inizio del campionato) si giocheranno le semifinali. Varese-Roma e Sassari-Siena  saranno grandi spettacoli di basket. Speriamo che diano anche qualcosa in più anche alla regia televisiva, per far vivere anche chi è a casa lo stesso qualcosa che fino ad ora, è mancato.

Giancarlo Fercioni – Regista Tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>