Riparte il basket marchigiano. Alla presentazione presente anche Petrucci

di Marco Cesto Commenta

Nella Marche è stato presentato il calendario Regionale ed è intervenuto anche Petrucci. Si tratta di un momento di rilancio della pallacanestro in una regione che ha sempre dato un grosso contributo alla federazione nazionale. 

FIP Marche prende il “volo”. E lo fa al termine di una bella cerimonia di apertura della stagione gestita dal Comitato Regionale. In questa occasione c’è stata anche la chiusura della stagione precedente con la consegna dei premi alle società vincitrici. È la FIP a raccontare con dovizia di particolari tutto l’evento.

Lo scenario è quello inappuntabile del Centro di Formazione Aviation English dell’Aeronautica Miliare di Loreto, elegante location dove tutto il basket marchigiano è stato chiamato a raccolta dal presidente Davide Paolini, che per l’occasione ha avuto al proprio fianco il presidente federale Giovanni Petrucci accompagnato dal vice presidente vicario Gaetano Laguardia.

A fare gli onori di casa il colonello Stefano Gensini che ha presentato il Centro di Formazione dell’Aeronautica esprimendo la propria gratitudine nell’ospitare l’evento che coniuga per il secondo anno consecutivo il movimento cestistico regionale con le Forze Armate dopo la cerimonia 2015 fatta all’interno del Circolo Ufficiali della Marina.

Il presidente Paolini ha ringraziato gli intervenuti partendo dal presidente Petrucci tornato in veste ufficiale nelle Marche dopo due anni.  Il presidente Petrucci, a sua volta, ha sottolineato la vicinanza dell’Aeronautica al mondo dello sport in generale e ha ringraziato il colonnello Gensini per l’ospitalità.

“Il presidente Paolini è bravo e degno rappresentante del basket di questa Regione. – dice Petrucci – Se oggi siamo qui è perché vi dobbiamo ringraziare a nome della Federazione. Questa è una bella realtà con dei dirigenti di punta intelligenti e molto bravi come Ario Costa presidente della Consultinvest Pesaro e consigliere federale (presente tra il pubblico, ndr), cioè dirigenti che vengono dal basket giocato. Seri, corretti e puntuali. Queste per noi sono quelle belle novità che ti fanno sentire fiero di rappresentare questo movimento. Sono grato alle Marche perché è una Regione con numeri importanti sia per le Società di vertice, sia come numero di atleti. Frutto del lavoro di tutti voi che state lavorando davvero bene. Invito il presidente Paolini ad andare avanti così: sarà candidato unico segno che nessuno si è sentito in grado di competere con lui.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>