Ultimo test della Nazionale Femminile prima di EuroBasket Women 2017 Qualifiers

di Marco Cesto Commenta

Per testare al meglio la Nazionale Femminile, le azzurre hanno disputato un incontr con la Selezione di Lega Femminile, ovvero l’insieme delle migliori stranieri del campionato di Serie A1. 

L’ultimo test della Nazionale femminile si è concluso con una sconfitta per 45-80. La Selezione di Lega Femminile ha preso il sopravvento già nel primo tempo grazie al talento espresso in campo da giocatrici del calibro della Consolini, della Dotto Ress e di Harmon. Coach Capobianco ha mandato in campo 15 giocatrici, approfittando della sfida amichevole per testare le diverse situazioni in vista della partita che veramente conta, quella che sempre a Lucca ci vedrà in campo il 19 novembre contro la Gran Bretagna.

A novembre bisogna vincere perché in caso di successo le Azzurre sarebbero qualificate per l’Europeo e l’ultimo impegno in casa del Montenegro sarebbe inutile ai fini del piazzamento nel girone.

“Contro una squadra con tutto questo talento, non si può scendere in campo senza la giusta determinazione e aggressività. Abbiamo buttato via 20 palloni regalando contropiedi a giocatrici che non ne hanno bisogno perché capaci di trovare il canestro in ogni circostanza. Abbiamo avuto buoni spazzi in avvio e nel terzo quarto ma non basta, raccogliamo le indicazioni utili in vista delle partite ufficiali di novembre. Siamo sereni perché sappiamo che possiamo fare molto meglio ma servirà una diversa concentrazione”.

L’Italia ha tenuto nel primo quarto, chiuso sul 16-22, ma quando ha attenuato la propria pressione difensiva ha visto scappare via le straniere di A1, ispirate dal playmaker di Ragusa Vanloo ed estremamente precise in attacco. Le Azzurre sono andate all’intervallo lungo con 25 punti da recupere. Ci hanno provato nel secondo tempo ma le occasioni sono state limitate. Mahoney e Harmon sono state le protagoniste della nuova accelerazione della formazione allenata da Mirco Diamanti e il passivo è tornato molto pesante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>