Eurolega, si riparte: il cammino è tortuoso per Milano

di Gtuzzi 0

Il terzo posto conquistato nella scorsa stagione sembra veramente una di quelle imprese ciclopiche, dal momento che erano diversi anni che una squadra italiana non finiva sul podio della competizione più importante in Europa.

Eppure, l’Olimpia Milano non ha alcuna intenzione di mollare i vertici dell’Europa, anche se come si può facilmente intuire, dovrà fare i conti con una concorrenza che, nel corso della sessione estiva del mercato, si è rinforzata e non poco. Giusto per fare un esempio, stasera l’esordio al Forum porterà Milano ad affrontare una compagine russa come il CSKA Mosca, che domina l’Eurolega, attestandosi spesso e volentieri nelle prime posizioni, già da diversi anni.

Il terzo posto che l’Olimpia Milano si è aggiudicata nel corso dell’ultima stagione ha portato in dote proprio lo scontro con la compagine russa. Ebbene, sono passati esattamente 120 giorni da quella sfida, che ora si ripete, con la possibilità per il Cska di prendersi una rivincita provando a espugnare il Forum in questo primo assaggio di Eurolega 2021-2022.

Per quanto concerne il percorso europeo di Milano, si tratta senza ombra di dubbio di un calendario che parte già in salita. Il Cska è una delle favoritissime, come accade ormai da diversi anni a questa parte per poter raggiungere il successo finale. In realtà, con la squadra che hanno formato, finisce per diventare più un obbligo che un obiettivo, la vittoria. I russi sono allenati da coach Itudis, che ha ricevuto la conferma sulla panchina da parte della società moscovita, e ha preso in estate dei giocatori veramente eccezionali, come ad esempio degli atleti del calibro di Shved e Grigonis.

Nel roster della compagine russa figura ancora uno dei migliori italiani che giocano all’estero, ovvero Daniel Hackett, che ha vestito in carriera anche la maglia dell’Armani AX Milano. Si tratterà di una gara decisamente spettacolare, ma l’ex Pesaro non è di sicuro l’unico ex della partita. In campo, infatti, ci sarà anche Chacho Rodriguez, ovviamente con la canotta della società meneghina, che non solo festeggerà le 300 presenze in Eurolega, ma anche lui sarà un ex dell’incontro, visto che ha guidato la cabina di regia del Cska Mosca in passato. Milano proverà a far valere il fattore campo puntando su Datome, Shields e Delaney, ma anche sugli innesti estivi, ovvero Melli, Mitoglou e Hall.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>