Eurolega: Bayern Monaco al tappeto, Milano conquista il fattore campo ai playoff

di Gtuzzi 0

Spread the love

L’Olimpia Milano si impone in modo importante contro la formazione tedesca del Bayern Monaco, con il risultato di 84-77. Una vittoria che ha permesso di conseguire anche un altro grande obiettivo, ovvero quello di mettere le mani sul fattore campo nel corso dei playoff.

Purtroppo, però, Messina e gli altri non hanno il tempo e la possibilità di gustarsi questo grande obiettivo che è stato raggiunto, dal momento che c’è una grande problematica che ha letteralmente scosso il quartier generale dell’AX.

Il problema a cui stiamo facendo riferimento è la positività al doping di Dinos Mitoglu. Quindi, l’Olimpia, dopo aver perso per strada per lo stesso problema Moraschini, adesso deve rinunciare anche al cestista greco per questo finale di stagione.

Il lungo di origini greche, infatti, ha ricevuto una sospensione, in via cautelativa da parte dell’Europa: il motivo è molto semplice, dal momento che è stato trovato positivo al termine di un controllo che è stato eseguito il 4 marzo scorso durante la difficile trasferta che ha visto Milano impegnata sul campo dei greci del Panathinaikos. Da parte della società, ma anche in base alle parole che sono state dette da parte dell’allenatore Ettore Messina nel corso della conferenza stampa, è emersa una linea molto netta, ovvero quella di valutare questa sospensione cautelare imposta a Mitoglu solo nel momento in cui avrà a disposizione tutti quegli elementi che possono tornare utili per poter fare luce su tale caso.

Tra l’altro, proprio per via del fatto che la positività è emersa nel corso di un controllo antidoping in Eurolega, tale vicenda giudiziaria dovrà inevitabilmente passare dai tribunali della FIBA. Quindi, fino al momento in cui non verrà emanata la sentenza, ecco che Mitoglu non potrà né scendere in campo in gare ufficiali e nemmeno allenarsi. Il rischio che sta correndo il cestista greco è quello di incappare in uno stop addirittura pari a due anni e il contratto che è stato firmato con Milano nella scorsa estate verrebbe rescisso in via del tutto automatica.

Si tratta, in ogni caso, di un grave problema per l’Olimpia Milano, dal momento che perde un tassello fondamentale sotto canestro, che non potrà essere sostituito. Insomma, una difficoltà in più che si dovrà risolvere il prima possibile. Infatti, la scadenza per il mercato in Eurolega è stata quella di fine febbraio, mentre entro i confini nazionali, l’Olimpia ha già finito i 18 tesseramenti che vengono ogni anno messi a disposizione dal regolamento della FIP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>