Basket femminile: Matilde Villa, a 14 anni è già un fenomeno

di Gtuzzi 0

A quattordici anni passare su tutti i giornali italiani non è semplice: bisogna avere qualcosa di speciale e lei, Matilde Villa, probabilmente ce l’ha. Ed è anche abbastanza semplice notarlo, dal momento che la sua passione sconfinata nei confronti della pallacanestro emerge in modo molto semplice ad una prima occhiata.

Basket femminile, la storia di Matilde Villa

Allenamenti su allenamenti, sempre con il pallone in mano, da cui sembra quasi non volersi staccare nemmeno quando va a dormire. È questo il ritratto di una ragazzina di soli 14 anni che sta letteralmente facendo innamorare tutte la Serie A di pallacanestro femminile. Nell’ultimo turno di campionato ha messo a segno qualcosa come 21 punti in una partita molto tesa ed equilibrata come può esserlo un derby. Di fronte aveva Geas Sesto San Giovanni, lei che difende i colori di Basket Costa Masnaga.

Non è un caso, in effetti, che Matilde sia spuntata fuori da un vivaio florido e così ben curato come quello di Costa Masnaga. Bisogna prestare attenzione, dal momento che in rampa di lancia c’è anche la sua gemella Eleonora, anche lei una delle protagoniste a livello giovanile e con la squadra di Basket Costa in Serie B.

Il sogno delle due gemelle era quello di diventare delle ballerine, eppure adesso si muovono danzando sul parquet. Matilde ha siglato la sua miglior prestazione di sempre in carriera in A1 con 21 punti: ricordiamo come sia alla prima stagione da professionista a questo livello, visto che l’anno scorso giocava in Serie C e con le giovanili. Eppure, nel confronto con avversarie più grandi, toste ed esperte di lei non ha mai sfigurato. Merito, con ogni probabilità, anche del coraggio che mette in ogni azione.

Non ha mai paura di nulla, anche di provare una giocata difficile. Ed è forse questo il segreto per non sbagliare. Sia lei che Eleonora in questo momento stanno partecipando ad un torneo Internazionale in Croazia con la maglia della Nazionale U16. Eppure, entrambe non si vogliono fermare. Soprattutto Matilde, che ha già dimostrato di aver convinto coach Seletti a fidarsi di lei anche nei momenti più caldi di partita. Insomma, una ragazzina di soli 14 anni che vuol essere trattata come una veterana. E, a giudicare dai movimenti che mette in mostra quando è sul parquet, probabilmente qualche aspetto della danza se l’è portato dietro anche nel basket, visto che quel passo di incrocio è veramente sublime e bisogna avere la classe delle ballerine per poterselo permettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>