Super-Imbrò, l’Italia Under18 passa il turno

di Redazione 1

Agli europei di Vilnius gli azzurri costruiscono gioco ma soffrono nel finale con i greci, decisivi il regista siciliano e Tessitori. Oggi il match con la Lituania che vale 2 punti d’oro per i quarti

L’Italia si qualifica per il turno successivo (girone di qualificazione ai quarti) con un turno d’anticipo anche se i due punti con i lituani di sabato sono preziosissimi per conquistare i primi posti e cercare di affrontare nei quarti la squadra meno forte.

E’ partita quindi con due successi la spedizione per l’europeo Under18 nella quale si ripongono grandi speranza grazie alla possibilità di sfruttare l’esperienza dello scorso anno dell’asse play-pivot, che ha già dato i suoi frutti perché Matteo Imbrò oltre a servire l’assist per il canestro della sicurezza nel finale a Turel ha gestito bene il gioco (6 assist), ha aiutato ai rimbalzi e sta migliorando la sicurezza nel tiro (6/13) sperando di trovare posto nel roster della Virtus Bologna, anche se alle V nere fanno incetta di titoli giovanili ma sono restii a lanciare i campioncini in prima squadra forse perché i 7 mila spettatori vogliono l’asso straniero. Da parte sua, Tessitori, l’altro gioiello lanciato dalla Virtus Siena il quale non ha avuto nemmeno un giorno di riposo dopo aver giocato un buonissimo europeo Under 20 essendo  ancora sotto i 18 anni,  non ha tirato benissimo, ma i suoi 16 punti sono stati decisivi per staccare nel 3° tempo i greci, oltre a 8 rimbalzi.

La difesa e il gruppo hanno alla fine avuto ragione su una squadra con buoni talenti e vispa come la Grecia, non ha avuto fortuna in attacco Simone Fontecchio (1/5) che però ha dato un contributo decisivo ai rimbalzi, e ci ha messo una pezza Turel, il gioiello di Pordenone,  con 13 punti, anche se impreciso dalla lunetta (4/9) dove l’Italia poteva capitalizzare meglio le molte occasioni che ha saputo crearsi da sotto, vedi 40 tiri contro 20. E’ stato un via vai in lunetta, 36 liberi per l’Italia e 34 per i greci,  20 su 36 liberi non sono una gran percentuale, ma il peggio è stato il 3/16 da 3  segno di tensione.

L’Italia chiude oggi con la Lituania che ieri aveva battuto di 11 punti la Grecia, quindi siamo alla pari, ma difficoltà doppia perché i baltici mettono in campo sempre squadre tecnicamente del primo livello e hanno dalla loro il fattore-campo. I due punti servono per sgasare i padroni di casa e prendere slancio nella fase successiva dove si orofilano all’orizzonte due squadre fra le favorite, Serbia e Spagna, e i 2 punti darebbero sicurezze che possono aiutare..

L’Italia ha perso anche i questa partita l’ultimo quarto, Procacci con 3 liberi ha portato il vantaggio a +10  a 53” dal termine, 68-58-. Un tempo che sembrava non passare mai. Una palla persa e un tiro sbagliato di Fontecchio, una stoppata subita da tessitori e un fallo tecnico di Procacci hanno fruttato 4 liberi Karamanlegklos che per fortuna  nel ha sbagliati due sul 69-62 a -26”, dopo un libero di Imbrò.   La Grecia  che ha avuto una doppia-doppia di Agravanis, uno dei migliori giocatori visti nelle prime giornate, arriva a -3  a -11” con un canestro in sospensione di Angelou, Matteo Imbrò non perde la testa e lancia Turel in contropiede, si finisce 71-66, la Grecia sbaglia il quinto tiro da 3 consecutivo  perché la difesa ha lavorato bene ai fianchi gli avversari, vedi le percentuali di tiro mediocri.

Il tabellino di Italia-Grecia 71-66 (15-15, 15-11, 20-9, 21-31): 17 Imbrò (6/13, 2/7, 6 ass, 4 rimb), 3 Procacci (0/3), 13 Turel (4/9, 4/9 tl, 2 ass), 16 tessitori ( 6/16, 4/8 tl, 8 ri, 2 as, 2 rec), 4 Pipitone (2/3, 4 ri); 2 Bianchi (0/1), 4 Amato (2/4), 4 Candussi (1/1), Laquintana (0/3), 5 Vencato (2/2), 3 S.Fontecchio (1/5, 3 pe, 9 ri), ne Bianconi.All Capobianco. Statistica: Tiro totale  24/59, 40,2%, Tiro 2: 21/43, 48.8, tiro 3 3/16,  18,8; Tl 20/26 (25/34), 55,6, rimbalzi 43 (42), assist 16 (11), perse 16 /15), rec. 8 (10), falli 27-26 (11 nel 4° tempo!), usciti per 5 Procacci (fallo tecnico per proteste) e Amato.

Nel Girone C (che di gioca come il D a Ljepaia, Lettonia) rientra in gioco  la Francia: sconfitta dalla Lettonia la prima giornata ha fermato la Bulgaria che aveva battuto i turchi, medaglia di bronzo l’anno scorso. Vezenko che da solo vale mezza squadra ha segnato 26 punti (9/17), la Francia ha risposto con 21 punti dei mori Lablanca e Chassang e con un margine di 9 punti va in saldo positivo in previsione di un arrivo a pari punti.

Già qualificate Spagna, Serbia, Italia, Lituania, Lettonia, Croazia e Russia, si giocano gli ultimi posti oggi Germania-Ucraina (Girone A), Grecia-Danimarca (Girone B), Bulgaria, Turchia e Francia (Girone C) e Slovenia-Polonia.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Gironi preliminari

Girone A  (Vilnius)– 1° g: Serbia-Ucraina 75-54 (18 Radicevic; 12 Sakhinuk); Spagna-Germania 86-75 (14 Harnangomez; 16 Schilling).2.a g: Spagna-Ucraina 84-59 (24 Hernangomez; 13 Boyarkin), Serbia-Germania 83-54 (16 Jankovic; 12 Akpinar. Classifica: 2/0 Serbia, Spagna; 0/2 Ucraina-Germania.

Girone B (Vilnius) – 1.a g:. Italia-Danimarca 86-63 (14 S.Fontecchio, 14 Turel; 13 Moeller); Lituania-Grecia 77-66 (27 Tamulis; 22 Agravanis).2.a g: Italia-Grecia 71-66 ; Lituania-Danimarca 92-63 (16 Tamulis; 21 Larsen). Classifica: 2/0 Italia, Lituania, 0/2 Danimarca, Grecia

Girone C (Ljepaja) – 1.a g: Bulgaria-Turchia 95-89 (28 Vezenkov; 24 Eruklu); Lettonia-Francia 58-54 (17 Geks; 13 Sene). 2.a g: Francia-Bulgaria 78-69 (21 Lablanca, Chassang; 26 Vezenkov); Lettonia-Turchia 73-65 (16 Brizgalovs; 125 Eruklu). Classifica: 2/0 Lettonia, 1/1 Francia, Bulgaria, 0/2 Turchia.

Girone D (Ljepaja) – 1.a g: Croazia-Polonia 86-74 (29 Saric; 18 Witlinski); Russia-Slovenia 70-59 (18 Kulagin; 16 Rebec, Hrovath). 2.a g: Russia-Polonia 69-64 (21 Kulagin; 20 Witinsky); Croazia-Slovenia 105-80 (27 Saric; 15 Rebec). Classifica: 2/0 Croazia, Russia; 0/2 Slovenia-Polonia.

Classifiche Individuali – Marcatori: 28 D.Saric (Cro, 2,08), 27 A.Vezenko (Bulg, 17, 2,05);  13°, 15 M.Imbrò (1,92.  Rimbalzi: 11 D.Krestinin (Lit, 2,02), M.Jaiteh (Fra, 2,07), D.Agravanis (Gre, 2,08); 16°, 6,5 Tessitori. Assist: 6,5 J..Perez  (Spa), 5,5 B.Sene (Fra, 1,85) 4°, 5 M.Imbrò. Recuperi: 65 A.Vezenkov, 4 J.Kostapic (Slo, 1,93); 10° 2 Tessitori. Stoppate: 3,5  I.Gromos (Ltv; 2,07), 2 J.Ritlop (Slo), 27°, 0,5 Tessitori.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>