Europei Under18, Italia tre tempi perfetti con la Danimarca

di Redazione 0

L’Italia ha cominciato con una facile vittoria contro la Danimarca, neo-prompossa in Prima Divisione,il campionato europeo Under 18  organizzato in Lituania e Lettonia  nel quale è una delle squadra favorite per l’esperienza acquisita da alcuni giocatori col  4° posto dello scorso anno confermati da  Andrea Capobianco.

Fra le   pedine fondamentali l’anno scorso in Polonia, con un bronzo sfiorato nella piccola finale,  il duo lanciato dalla Virtus Siena Matteo Imbrò e Amedeo Tessitori. Capobianco ha schierato un quintetto con due lunghi, e la curiosità di due giocatori siciliani come starter, Matteo Imbrò di Mazara del Vallo, già play della Under 16 e della Under 18 e uno dei migliori due anni fa nel torneo giovanile che Michael Jordan organizza al Madison,  eil 2,05 Vincenzo Pipitone.

Tessitori è al suo secondo europeo stagionale dopo essere stato il miglior tiratore della Under 20 pur essendo ben due anni sotto il limite d’età.

Vittoria di 23 punti, con l’Italia che sopra i 30 punti ha rallentato nell’ultimo quarto, con questi parziali: 26-11, 26-16, 21-16 e 13-22. All’intervallo azzurrini in media 100 punti, 52-27, e una magnifica occasione per il coach di provare tutti i giocatori per i prossimi incontri con la Grecia di domani (ore 14.30) e di sabato con la Lituania (ore 19) che gioca col favore del campo.

L’Italia è partita col quintetto Imbrò (13), Procacci (4), S.Fontecchio (14), Tessitori (5), Pipitone (7). Importante l’ingresso del goriziano Turel, un tiratore puro, che ha alimentato l’attacco risultando con Fontecchio il miglior cecchino.

Per Imbrò, incisivo, 4 assist ma soprattutto miglior rinbalsista con 6 palloni. Bene l’Italia nel tiro da 3 (7/15)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>