Russia prima medaglia olimpica, Argentina perde il bronzo

di Redazione 0

Dopo un 8° e 9° posto la Russia vince la prima medaglia, anche se si tratta del bronzo ma è la conferma della scalata della maggiore delle ex repubbliche sovietiche  disciolte nel ’92.

La Russia ha trovato il suo profeta in Davidd Blatt, l’allenatore americano naturalizzato israeliano e un mito come coach del Maccabi. Lasciato Treviso nel 2006 dopo aver dato lo scudetto alla Benetton, Blatt ha lavorato per la Federazione russa riuscendo a portare la nazionale alla sorprendente vittoria nell’europeo 2007 a Madrid.

Successivamente ha squadra ha avuto una flessione, e ripreso il discorso col ritorno in squadra di Andrei Kirilenko e ottenuto il bronzo agli europei 2011, ha dovuto qualificarsi al pre-olimpico di Caracas dove è stata la squadra migliore. Sull’abbrivo ha vinto il girone eliminatorio a Londra battendo gli spagnoli e poi perdendo in semifinale, ma all’indomani di questa sconfitta, maturata con un crollo vistoso nel secondo tempo, è riuscita a conquistare una medaglia significativa in una gara intensa e spettacolare, con continua alternanza. Il merito è soprattutto di Alex Shved, il golden boy, che si è sbloccato dopo le  incerte prestazioni delle ultime gare e con 25 punti (8/16, 6/11, 7 assist e 5 rimbalzi) è stato il MVP della piccola finale e miglior marcatore facendo felice Minnesota che l’ha ingaggiato con un ingaggio di 10 milioni di dollari nei prossimi 3 anni come alternativa a Ricky Rubio.

Kirilenko 20 punti, ha riscattato la partita anara contro gli spagnoli, e 19 punti di Fridzon, un jolly importante in questa spedizione. Ha giocato poco per problemi alla caviglia Mozgov, mentre lo show di Shved ha  limitato i tempi di gioco di Pankrashov.

Nell’Argentina in calo Luis Scola, ok Manu Ginobili, bene Nocioni, così così Delfino e panchina sotto tono. L’Argentina aveva battuto la Lituania nella finale per il 3° posto di Pechino.

Russia-Argentina 81-77 (20-19, 18-21, 19-21, 20-20). Russia: 25 Shved, 19 Fridzon, 6 Kaun, 9 Khryapa, 20 Kirilenko; Pankrashov, Mozgov, 2 Monya. Ne: Karasev, Voronov, Antonov, Kosthov. All: D.Blatt.  Tiro: 28-55, 50,9%; Tiro 3 9/23, 59,1%; Tl  16-20, 33 rimbalzi, 16 assist. Argentina: 21 Ginobili, 3 Prigioni, 15 Delfino, 16 Nocioni, 11 Scola; 3 Canpazzo, 2 J.Gutierrez, 6 L.Gutierrez, Jasen. Hammericks, Mata, Leiva. All: S.Lamas. Tiro 2: 27-61, 44,3%, Tiro 3 13-33, 39,4%. Tl: 10-13. Rimbalci 27, 17 ass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>