Olimpiadi, col biscotto la Spagna crolla, Dream Team ok

di Redazione 0

Due sorprese nell’ultima giornata, l’Australia batte i russi già sicuri del 1°posto, la Lituania rischia con la Tunisia ma si qualifica. Spagna rinunciataria nell’ ultimo quarto. Terzo quarto show con LeBron, Durant e Paul.

Quarti di finale all’insegna delle grandi rivalità, a parte Usa-Australia, con Francia-Spagna, Russia-Lituania, Brasile-Argentina, il basket dell’Olimpiade si infiamma col Dream Team che regala un 3° tempo spaziale che mette ko (42-17, 25 di scarto) un’Argentina vibrante che ha condotto per 3 volte nel primo tempo sotto la spinta di Manu Ginobili, fino a quando hanno martellato Durant (28 punti, 8 triple su 10), Paul (17 punti, 7 assist, 4 triple su 6) e Lebron (18 punti, decisivo dopo l’intervallo con 4 canestri da cineteca). Fanno parte dello spettacolo le 20 triple su 29 tentativi, i 47 rimbalzi, una decina di schiacciate e anche l’irritazione di Lebron per l’arbitraggio, specie sul 4° fischiato mentre scivolava a metà campo sui piedi di Ginobili.

L’ultima giornata del torneo maschile dell’Olimpiade è cominciata con la sorpresa dell’Australia che ha inflitto la prima sconfitta ai russi nel Girone B grazie ai 20 punti di Ingles, i 13 di Patti Mills e dell’ex senese David Andersen, ma soprattutto è stato l’oriundo italiano Matt “Matteo” Dellevedove, 21 anni, studente al St.Mary’s College. Importante anche lo spazio dato al centro Alex Maric, che ha segnato 8 punti importanti. David Blatt ha riattivato Alex Shved (6/9 e 13 punti) ma non ha avuto da Vitaly Fridzon (1/3, 5 punti) la prova determinante contro il Brasile e la Spagna.  Per un problema alla caviglia, Mozgov ha giocato solo 18 minuti e il suo sostituto Sasha Kaun  ha segnato 18 punti. Il risultato non ha però cambiato di una virgola la classifica del girone, i russi rimangono al 1° posto e gli australiani al 4°.

La Tunisa potevano ancora qualificarsi, per quasi 3 tempi sono stati pericolosi, poi con un 26-9 nell’ultimo quarto la Lituania grazie a Jasikevicius (punti e regia) e ai canestri di Songaila e Kaukenas ha vinto. Nessun canestro di Valanciunas, ma 6 rimbalzi e 3 falli. La Tunisia perdendo ha eliminato anche la Nigeria che vincendo con la Francia sarebbe eliminata per aver perso il confronto coi lituani.

I riflettori erano puntati dai due supermatch della giornata, fra Spagna e Brasile e Usa-Argentina vincitori dell’ultima e penultima Olimpiade. Ha creato molte polemiche l’infelice sondaggio on line  del quotidiano sportivo più popolare di Spagna che ha chiesto ai lettori se approvavano una sconfitta della Spagna per evitare il Dream Team in semifinale.  Immediata la replica del coach del Brasile, Magnano, per il quale “chi specula su questa cose non è degno di vincere un’Olimpiade” e sdegno dell’opinione pubblica mentre il 53% dei lettori ha approvato il “biscotto” con la speranza che la Spagna batta gli americani nella finale di domenica.

E’ finita come volevano i tifosi, il Brasile ha vinto 88-82, la Spagna è partita forte, 26-17, poi il Brasile ha recuperato, 18-21, altro guizzo della Spagna che ha chiuso il 3° tempo 22-19, e quindi conduceva con 9 punti di vantaggio  (66-57) quando c’è stato il crollo, parziale di 31-16 per i brasiliani trascinati da Leandrinho Barbosa (23 punti). Pau Gasol ha segnato 25 punti, non sono bastati. Il vento della polemica soffia su questa Olimpiade, adesso la Spagna incrocia con la Francia nei quarti ed è la rivincita dell’ultimo europeo, ma ai transalpini mancherà Noah. Certo la Spagna in questa Olimpiade  si era annunciata con ben altre aspettative, ma il torneo non è finito. E’ certo che si è alienata gran parte delle simpatie.

Risultati:

Girone A: Lituania-Tunisia 76-63 , Francia-Nigeria 79-73, Usa-Argentina 126-97

Girone B: Australia-Russia 82-80, Gran Bretagna-Cina 90-58, Brasile-Spagna 88-82

Qualificate ai quarti – Girone A: Usa, Francia, Argentina, Lituania nel Girone B: Russia, Brasile, Spagna, Australia.

Eliminate – Nel Girone A  le africane Nigeria e Tunisia, nel Girone B Gran Bretagna e Cina.

Ipotesi Girone A

°1°-2° posto – Se gli Usa avessero perso con l’Argentina, ci sarebbero state 3 squadre a pari punti ma sarebbero stati sempre primi  avendo  un +27 contro -20 della  Francia e -7 Argentina, quindi potevano passano al 1° posto fino a 20 punti di passivo.

Ipotesi Girone B

1° posto –  Russia sicuro anche con la sconfitta con  l’Australia, perché è 4/1 avendo vinto i confronti diretti  sia con Spagna e Brasile (adesso 3/1) che possono affiancarla.

3°4° posto – Pur sconfitta dall’Australia,  Russia al 1° posto e aussies al 4° posto. La Spagna ha battuto l’Australia nel confronto diretto ed è al 3° posto

Incrocio dei quarti

2A-3B: Francia- Spagna

1B-4A: Russia-Lituania

1A-4B: Usa-Australia

2B-3A: Brasile-Argentina

Risultati  Qualificazione:

Girone A – 1.a g: Usa-Francia 98-71; Argentina-Lituania 102-79; Nigeria-Tunisia 60-56. 2.a g.: Lituania-Nigeria 72-53;  Francia-Argentina 71-64; Usa-Tunisia 110-63. 3.a g:  Francia-Lituania 82-74; Argentina-Tunisia 92-69; Usa-Nigeria 156-73. 4.a g: Francia-Tunisia 73-69; Usa-Lituania 99-94; Argentina-Nigeria 93-79. 5° g: Lituania-Tunisia 76-63; Francia-Nigeria 79-73, Usa-Argentina 126-97.

Classifica finale: 5/0 USA; 4/1 Francia, 3/1 Argentina; 2/3 Lituania; 1/3 Nigeria;  0/5 Tunisia.

Girone B – 1° g: Brasile-Australia 75-71; Spagna-Cina 97-81; Russia-Gran Bretaqgna 95-75.2.a g::  Russia-Cina 73-54; Brasile-Gran Bretagna 67-62; Spagna-Australia 82-70. 3° g:  Australia-Cina 81-61; Spagna-Gran Bretagna 79-78; Russia-Brasile 75-74.4.a g: Russia-Spagna 77-74; Brasile-Cina 98-59; Australia-Gran Bretagna 106-75. 5.a g: Australia-Russia 82-80, Gran Bretagna-Cina 90-58.

Classifica finale:  4/1 Russia,  Brasile; 3/2 Spagna, Australia; 1/4 Gran Bretagna; 0/5 Cina.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>