Nba, Antetokounmpo è super: i Bucks ai playoff con il miglior record

di Gtuzzi 0

Ancora una volta il duello tra Antetokounmpo e Joel Embiid non ha deluso le attese: a spuntarla, però, sono i Milwaukee Bucks del greco che riescono ad espugnare il campo dei Sixers e mettere finalmente le mani sulla matematica qualificazione ai playoff con il miglior record di tutta la Nba. È la prima volta che i Bucks ci riescono dal lontanissimo 1974, quando un certo Kareem Abdul-Jabbar dominava i parquet della Nba.

Antetokounmpo stellare, 45 punti!

Pure con una caviglia malconcia, il buon Giannis non si può fermare: 45 punti, 13 rimbalzi, conditi da 6 assist e, per non farsi mancare nulla, pure 5 stoppate. Joel Embiid ha risposto per le rime, con una super prestazione da 34 punti, 13 rimbalzi e 13 assist, ma non è stata sufficiente per Philadelphia. Il secondo tempo di Antetokounmpo è devastante e i Sixers non riescono proprio a stare al passo.

Ai Sixers non basta la tripla doppia di Embiid

La grande stagione dei Bucks, però, non è rappresentata unicamente dallo strapotere di “The Greek Freak”. La squadra che detiene ufficialmente il miglior record stagionale della Nba, 59-20 adesso, può contare su un sistema con degli ingranaggi che funzionano molto bene. Mike Budenholzer è riuscito a tirar fuori il meglio dagli altri interpreti, come Middleton e Bledsoe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>