Euroleague, grande ritorno di Maljkovic

di Redazione 0

Il coach serbo che ha vinto 4 Euroleague fra Spalato, Limoges e Panathinaikos ed è anche il CT della Slovenia guida il Cedevita Zagabria (Croazia). L’Armani ha preso David Chiotti da Casale. Blumstorna al Lietuvos.

E’ un mercato che fa perno sui grandi della panchina. Il Cedevita Zagabria quest’anno gioca l’Euroleague con una licenza B  si è assicurata uno degli allenatori più prestigiosi nella storia del basket degli ultimi 25 anni, Bozidar Maljkovic, 60 anni. E’ membro dell’esclusivo club dei 5 allenatori ad  aver vinto almeno 4 titoli europeie che comprende Ettore Messina (2 successi con la Virtus e 2 con il Cska).

“Bozo” ha cominciato nell’89 e 90 col grande Spalato di Kukoc e Radja, a proseguito regalando al Limoges (e al basket francese, a dispetto della Benetton che perse la finale con un certo Toni Kukoc prima di andare ai Bulls) il primo e unico successo in Euroleague nel ’93 e poi il primo del Panathinaikos Atene nel ’96, poi ha allenato il Racing Parigi, dal ’90 al ’92 il Barcellona, l’Unicaja Malaga vincendo la Coppa Kotrac, 2 stagioni il Real Madrid, portato il Caja Laboral all’unica finale (2007). Torna in Croazia dopo aver allenato la squadra russa del Lokomotiva Kuban, è anche il CT della nazionale slovena dall’anno scorso. La  carriera di Bozo, iniziata nella natia Serbia, comprende dunque 5 titoli europei e 6 titoli nazionali oltre a varie coppe nazionali.

La squadra era allenata l’anno scorso da Drazen Anzulovic (si parlava di un suo incarico al Lietuvos Rytas che conferma invece il serbo Alexandar Dzikic), e ha giocato l’Eurocup. Fa leva sull’americano naturalizzato Dontaye Draper, 1,80, 28 anni, corteggiato dal Real Madrid e play della nazionale croata agli ultimi europei,e su due ali Usa, Chris Owens (33, 2,03) e Chris Warren (1,96, 31), una vecchia conoscenza del basket italiano vincitore dell’Euroleague con la Virtus Bologna, lo sloveno Matjas Smodis (32 anni, 2,05) e due giganti, il 2,17 Delibor Bagaric, nato in Germania, e il giovane (22 anni) Miro Bilan (2,13).

Per quanto riguarda il mercato dei giocatori, l’Armani ha ingaggiato Davide Chiotti, 27 anni, 2,05, centro della Junior Casale in A-1 (9 punti, 7 rimbalzi) “per la rotazione dei lunghi”, ha spiegato Sergio Scariolo che lo descrive “giocatore utilissimo perché ricopre due ruoli, è veloce, ha buone mani, determinazione e fisicità”. Ha giocato nella New Mexico Un. e poi in Europa in Austria (St.Polten) e Olanda (Leiden) prima di approdare a Casale e salire in A-1. Intanto Alessandro Gentile è stato operato alla spalla, e tornerà in campo fra quattro mesi.

Incerto il futuro di Stefano Mancinelli, Armani vuole far tornare in Italia Keith Langford che Andrea Luchi portò alla Virtus Bologna quando, con Boniccioli in panchina, diede del filko da torcere a Siena, unica squadra davvero rognosa per la formazione di Pianigiani. Langford ha giocato col Khimki con Scariolo, e potrebbe lasciare il Maccabi. Mancino, buon tiratore, viene dalla scuola di Kansas con la quale ha vinto il titolo NCAA, l’unico in grado di fermare McIntyre.
Da parte sua Cantù perso Shermandini e Micov, cerca di prende da Roma l’azzurro Gigi Datome, squadra da ringiovanire e da rinforzare: sono finiti i miracoli, si è spezzato qualocosa fra Trinchieri a il club?. Speriamo di no.

Torna invece al Lietuvos Rytas, dopo 4 stagioni al Bilbao, il lettone Janis Blums (30 anni, 1,90, guardia tiratrice uno dei migliori marcatori dell’ultimo europeo. Ha giocato in quattro paesi, fra cui anche in Italia (Basket Napoli).  Col Lituvos ha vinto nel 2009 l’Eurocup e la Coppa Baltica.Sarà il leader di una squadra che punta sui giovani, come Nemanja Nedovic, play della Stella Rossa Belgrado, il croato Leon Radosevic, ala forte in prestito dall’Armani e il centro bulgaro Deian Ivanov arrivato da Montegranaro.

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>