Lamonica si conferma il fischietto d’oro

di Redazione 0

La pubblicazione delle classifiche del CIA fra sorprese e polemiche: solo 10° Guerrino Cerebuch designato per le Olimpiadi, doppio salto di due esordienti dalla A dilettanti alla A-1, fra i fuori età salvo Facchini  (4° posto) e col 25° posto è fuori Luciano Tola presidente Aiap. Il n.1 dei fischietti italiani è l’arbitro abruzzese Luigi Lamonica, come “certificato” dalla classifica del  CIA  per la stagione 2011-2012. Ha diretto la finale di Euroleague e e dell’Europeo come 1° arbitro ed è designato per i Giochi di Londra e candidato fin d’ora per  fischiare la finale. I primi 10 sono i seguenti:

1 Luigi Lamonica (Pescara) punti 78.4

2 Giampaolo Cicoria (Milano) p. 76.28

3 Carmelo Paternicò (Agrigento) p.76,27

4 Fabio Facchini  (Massalombarda) p.76,22*

5 Roberto Chiari (Treviso) p.75,61

6  Paolo Taurino  (Modena) p. 75,35

7 Enrico Sabetta (Campobasso) p.74,96

8 Tolga Sahin (Sicilia)  e Gianluca Mattioli (Pesaro) p.74,83

10 Guerrino Cerebuch (Trieste) p.74,81.

Classificandosi fra i primi 7 Fabio Facchini, fuori limite d’età, è riconfermato per la prossima stagione,  mentre l’altro fuori limite d’età, Luciano Tola classificato al 25° posto (p.72,77) è retrocesso e considerato “Fuori Quadro”. Sono retrocessi come 33° Renato Capurro (Reggio Calabria, p.70) e 34° Lorenzo Gori (Padova, 69,79).  Escluso perché sospeso dalla Giudicante fino al 31 dicembre 2012 Roberto Pinto (Treviso). Gori, salvatosi l’anno passato mettendosi in aspettativa, quest’anno ha presentato le dimissioni che se accettate potevano salvarlo nuovamente, le ha invece respinte dal Consiglio Federale. Gli esordienti: 26° Alessandro Terreni  (p.72,59), 27° Giorgio Provini (p.72,54).

Singolare il caso Cerebuch: rappresentante italiano alle Olimpiadi, per il CIA e i designatori  figura solo al 10° posto e all’8° pari merito Tolga Sahin designato per la finale di Euroleague.  Paternicò, 3° assoluto,  era stato sospeso per le prime 6 giornate per decisione della Giudicante, vincendo poi il ricorso,

Questa invece la classifica di Lega Due:

1 Stefano Ursi p.76,23*

2 Mark Bartoli p.76,09

3 Manuel Mazzoni p.75,89

4 Martolini Maurizio p.75,59

5 Roberto Pasetto p.75,47*

6 Maurizio Pascotto p. 75,27*

7 Denny Borgioni p.75,19

8 Lorenzo Baldini p.75,05

9 Gianluca Calbucci p.74,98

10 G.Federico Di Francesco p.74,74.

In A-1  salgono 7 arbitri ma il più bravo, come l’anno passato, è un arbitro fuori età (Ursi):  Bartoli, Mazzoni, Martolini, Borgioni, Baldini,Calbucci e Di Francesco, per Martolini retrocesso l’anno scorso è un ritorno.  Retrocedono col 31° posto Fabrizio Conti (70,8 contro il 70,89, per 9 centesimi  del 30° Scrima) e al 32° posto Paolo Bertelli (p.69,31).  In aspettativa Corrado Federici. Promossi nella stagione da esordienti Bartoli e Borgioni. Reinserito per  provvedimento della Giudicante Renato Giovanrosa.  *Nota :Per limiti d’età il 1° (Ursi), 6° (Pasetto)  e 7° (Pascotto)  non possono essere inseriti nelle liste di A1.

La Lega chiede nel Consiglio federale del 14 luglio chiarimenti sul listone del CIA con 7 promozioni, frutto di molte polemiche e contrasti, sia per i criteri delle valutazioni, le fughe di notizie, le novità (sorteggio per fasce, pensionati i designatori Colucci e Paronelli). E anche  alcune  sconcertanti ragioni formali, come quella che il  presidente Zancanella conservava le liste nella propria abitazione invece di depositarle presso la Fip, e  la firma  della classifica ufficiale per la pubblicazione apposta dalla segreteria Fip dopo 2 giorni. Meneghin e il suo vice Laguardia si sono trovati a Milano per studiare una via d’uscita al problema, commissariamento o no?. E se il problema non fosse il presidente Zancanella, ma un consiglio inadeguato e che sembra far valere in ogni decisione il piccolo interesse?

Sull’argomento Pallarancione.com  ha subito  avviato un’inchiesta con 10 “personaggi-campione” del basket (allenatori, giocatori, dirigenti, opinionisti)  al fine di offrire una classifica neutrale senza avere la presunzione di presentarla come quella “ideale” . Nei prossimi giorni la  pubblicherà  con una nota  invitando anche  i lettori a inviare commenti e opinioni sui criteri di valutazione e il risultato finale “divergente” e stritende  rispetto al ranking internazionale di molti fischietti e fonte di polemiche e momenti di  sconcerto e imbarazzo per la gestione del CIA e di un settore delicato per la regolarità delle gare e la promozione del basket.

[email protected]
Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>