Basket A1, 2010/11 al via: la prima giornata

di Charlie 1

Monte dei Paschi Siena. Si riparte da qui: i campioni d’Italia, i cannibali, gli imbattibili. Sarà ancora così? La stagione della massima serie di basket riprende con interrogativi ovvi ed evidenti e anche – lo consenta il tifoso toscano, ma lo si dice per amore dello spettacolo – con l’auspicio che il finale non sia tanto scontato come nelle passate annate.

Quattro scudetti consecutivi (ma il palmares vede Milano ancora inarrivabile con i suoi 25 titoli messi in bacheca) conquistati con estrema facilità, gli ultimi due ai danni di una Armani Jeans Milano che è sembrata andare oltre le aspettative rispetto al risultato complessivo ma evidentemente inferiore – per organico, potenzialità, carattere e personalità – a confronto dello squadrone senese. Siena inaugura la stagione a Cremona (i lombardi potrebbero essere la sorpresa della stagione ma in attacco sembrano poco affidabili); le scarpe rosse, con gli innesti di Hawkins e Pecherov, riprendono da Teramo (bene Zoroski e Ahearn, Hall è l’incognita che da un lato potrebbe garantire un valore aggiunto e dall’altro creare problemi per la scarsa costanza).

Il divario tra Siena e Milano, in ogni caso, sembra essersi accorciato. Ma persiste ancora. Per il resto, la prima giornata mette di fronte Bologna (che potrebbe pagare l’assenza di pivot di ruolo) e Cantù (tutti confermati i semifinalisti dello scorso anno ma la rosa sembra limitata dal punto di vista numerico); pare agevole la partenza di Caserta (anche in questo caso, confermati tutti) che ospita un Biella giovane e inesperto (che possa essere anche un punto di forza?); anche Montegranaro si trova di fronte un ostacolo non insormontabile, ovvero Sassari che sta con lo sguardo fisso su Travis Diener (dipende solo dalla sua forma fisica e dalla voglia).

La vera incognita è Roma, sulle cui possibilità – francamente – facciamo fatica a esprimerci: potrebbe andare alla grande come pure rivelarsi la peggiore delusione: l’esordio casalingo dei capitolini sarà contro Brindisi di cui non convince l’affidabilità delle riserve. Treviso-Avellino ha il sapore di big match con i veneti ancora decisi a puntare sui giovani e i campani che hanno convinto Green a tornare in Irpinia. Varese (voglia di vedere sul campo Ranniko, Goss e Kangur) e Pesaro (che ha cambiato tantissimo: pagherà all’inizio?) chiude la giornata d’esordio.
Il programma della prima giornata di A1:

Teramo-Milano (anticipo del 16/10/2010)
Cremona-Siena (17/10/2010)
Bologna-Cantù (17/10/2010)
Caserta-Biella (17/10/2010)
Fabi Montegranaro-Sassari (17/10/2010)
Roma-Brindisi (17/10/2010)
Treviso-Avellino (17/10/2010)
Varese-Pesaro (17/10/2010)

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>