2 cose da sapere sulla nuova NBA

di Marco Cesto Commenta

Gli appassionati di basket che non si accontentano di avere una visione d’insieme sul nostro campionato, vogliono sapere anche cosa succede in uno dei campionati più belli di tutti i tempi, l’NBA. Ecco allora 3 cose da ricordare nella stagione in corso.

La nuova stagione del basket americano, l’NBA, giunta alla 69esima edizione, è iniziato alla fine di ottobre. Si tratta di uno dei campionati più ambiti per i giocatori professionisti di tutto il mondo e non a caso è seguito ovunque. La stagione 2014-2015 è particolarmente attesa per via di alcune novità interessanti. Per gli italiani conta che sulla panchina di della squadra che l’anno scorso ha vinto il campionato ci è finito un connazionale, Ettore Messina che è il vice allenatore a San Antonio. Ecco le altre novità da conoscere.

1. A Cleveland è tornato LeBron James

James LeBron, nel corso della sua carriera di cestista, ha collezionato numerosi soprannomi. È stato chiamato King James ma anche The Chosen One, vale a dire il prescelto. Ce ne sarebbero anche altri ma questi sono importanti per capire come viene considerato questo giocatore nel settore del basket. È uno dei più forti dell’ultimo decennio. Finora ha vinto due titoli NBA consecutivi con i Maiami Heat, ha vinto 4 volte il titolo di miglior giocatore per la stagione regolare e 2 riconoscimenti per le finali playoff. Nel suo cassetto ha anche due medaglie d’oro olimpiche con la nazionale statunitense e il premio per il miglior esordiente nell’NBA. Adesso ha deciso di portare il suo talento a South Beach e ha giocato con il Miami. Adesso è tornato a Cleveland e vuole vincere il titolo.

2. Le promesse del basket americano

Finalmente sono uscite allo scoperto le nuove leve del basket americano. In genere il draft 2014 è il meccanismo che consente ai giocatori delle università americane o di quelle straniere, di entrare nell’NBA. Adesso sono stati selezionati 10 giocatori esordienti che potrebbero avere un forte impatto sulla stagione in corso. Tra loro anche Jabari Parker, un mormone, scelto dai Milwaukee Bucks e tanti altri ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>