Per i giovani l’estate è crescere nei camp

di Charlie 1

Per Folgaria che aspetta la nazionale di Pianigiani ,è il 25° anno con 500 ragazzi. Tigullio Team a Santa Margherita proposta multietnica in salsa italo-slava,  Passignano sul Trasimeno  fa festa col premio a  Polonara. L’Italia di questi tempi è tutto un camp. In attesa il 17 luglio dell’arrivo della nazionale per il varo della squadra per le qualificazioni europee in programma dopo le Olimpiadi, è iniziato il 2° turno del 25° Folgaria Basketball Camp. Nel 1°, con 120 camperini,  protagonisti i coaches spagnoli Alberto Blanco e Miguel Ángel Hoyo, per la seconda settimana  saliranno a 160 e saranno 230 per l’ultima settimana.l ‘top’ la nel prossimo turno, il 3° (230).

Sul  rinnovato parquet del PalaFolgaria, dove si è allenata per due settimane la Nazionale Sperimentale il direttore Renato Caroli ha presentato lo staff  capeggiato dal responsabile Roberto Rugo, l’head coach Frank Vitucci neo allenatore di Varese, mentre lo “special guest” è Marcus Neal, visto quest’anno a Teramo e a Brindisi.

Nel programma un’esibizione del gruppo hip hop dei Folgaria  e dei Da Move, gli idoli dei ragazzini, giovedì 28 invece  “cena contadina” per le vie del centro di Folgaria.

A Santa Margherita, in una delle più belle località balnerari della Liguria, è cominciato  invece  il Camp di Tigullio Team diretto da Luca Macchiavello che ha scelto come proposta per ragazzi  e ragazzini dalle classi dal 94 al 2002 un metodo di lavoro comparato che parte dalla grande scuola slava rappresentata dal serbo Nisic e quella della Virtus Bologna che quest’anno ha vinto i due scudetti tricolori e rappresentata da Marco Sanguettoli. I due coaches che spostano l’attenzione sul reclutamento e  lancio continuo dei giovani si avvicenderanno  fino al 1° luglio.

Tigullio Team dedica attenzione alla spinta multietnica che offre l’Italia di oggi  e oltre ai suoi tesserati ospita 2 ragazzi russi, 1 serbo, 1 croato, 1 senegalese e 1 nigeriano. In precedenza Santa Margherita , aveva organizzato due  Five Star Basketball Camp ( giugno 2008 con Kevin Sutton, giugno 2009 con Dave Brown) e l’anno scorso il camp con Marco Savini capoallenatore quest’anno di Ragusa A2 femminile. Si lavora dalle 10 alle 20, con quattro turni, ore 10-11.30 lavoro individuale Gruppo Misto ’94-99,  ore 15.30-17 allenamento 97-99, ore 17-18 allenamento 2000-2002, ore 18-20 allenamento ’94-96.

Iniziato anche il Trasimeno Flippers Camp con un centinaio di ragazzini, si lavora davanti al lago con un programma di lavoro e ricreativo che punta molto sul territorio umbro. Il 30 giugno si assegna il Premio per il giocatore più Progredito della A ideato da Enrico Campana ai tempi della direzione di Superbasket,  per premiare il binomio giocatore-allenatore. Dopo Aradori e il suo coach  Luca Bechi e l’accoppiata Alessandro Gentile e il padre Nando, quest’anno la giuria del MIIPA ha scelto Achille Polonara artefice della salvezza di Teramo e attualmente uno dei punti di forza della sperimentale, uno dei colpi riusciti di Lorenzo Marruganti, il general manager che ha contribuito a scrivere la bella storia della società abruzzese.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>