Mike Brown licenziato dai Lakers, torna Jackson o arriva Mike D’Antoni

di Redazione 0

Svolta nella grande crisi della squadra che era favorita per il titolo, il grande guru ha presentato le sue richieste, ma intanto è stato contattato anche l’ex coach di Milano e Treviso.

Il tragico inizio dei Lakers è costato la panchin a a Mike Brown la cui panchina scricchiolava già dall’anno scorso, e il pubblico dello Staples Center  ha invocato a gran voce il ritorno di Phil Jackson, soluzione richiesta anche da Kobe Bryant e Pau Gasol. Il guru della panchina, operato all’anca, nicchia, si è riunito col general manager Mitch Kupchack e Jim Buss, il figlio del proprietario  che gli hanno offerto la squadra ma senza avere risposte e il meeting è aggiornato nei prossimi giorni mentre la squadra è stata affidata ad interim a Bernie Bickerstaff.

La trattativa non sembra facile, Jackson vorrebbe rinunciare alle trasferte più lunghe essendo reduce da un intervento all’anca e avere un proprio staff di assistenti  e quindi Brian Shaw e Scottie Pippen, e un biennale garantito allo stesso livello salariale di quando lasciò i Lakers.

In attesa degli sviluppi per il grande ritorno, è scattato un piano alternativo che punta su Mike D’Antoni e Mike Dunleavy. Mike D’Antoni che all’inizio dell’anno ha perso il posto ai Knicks e che vive a New York si è operato al ginocchio, ma ha dato la sua disponibilità e potrà essere in panchina fra 10 giorni. Ma i dirigenti del Lakers sono stati molto chiari con Mike, in estate l’assistente del Dream Team  alle Olimpiadi di Londra, e hanno premesso che la panchina è stata offerta a Jackson e che dipende solo da lui se rifiutarla.

Nessun contatto invece c’è stato con Jerry Sloan e Jeff Van Gundy, secondo Magic Johnson che pochi mesi fa aveva dichiarato che Jerry Buss era in procinto di licenziare Mike Brown, la cui carriera è fortemente legata al fatto di avere un giocatore come Lebron James, e non esclude che alla fine il favorito potrebbe essere Brian Shaw per il buon rapporto con Pau Gasol e Artest-Worl Peace. Brian Shaw è stato un giocatore del Messaggero Roma.

Dwight Howard, al centro di uno scambio riguardante ben 9 giocatori, il giocatore più atteso  da parte sua  ha salutato con affetto Mike Brown. “E’ triste veder partire Mikemma dobbiamo stare uniti, siamo solo all’inizio della stagione, dobbiamo solo conoscerci meglio”

[email protected]
Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>