Gentile lascia Milano dopo lo scudetto: andrà in NBA?

di Marco Cesto Commenta

Alessandro Gentile è pronto a lasciare l’Emporio Armani. Nonostante abbia conquistato lo scudetto con la sua squadra ha detto chiaramente di avere altri programmi per il prossimo anno e c’è chi vocifera che all’orizzonte ci sia l’NBA.

Potrebbe essere stata la mia ultima gara con questa maglia, sono orgoglioso dei due scudetti e della Coppa Italia da capitano più giovane della storia del club

gentile

Queste le parole dell‘atleta 23enne al quale sono state rivolte le dovute attenzioni dagli Houston Rockets che hanno i suoi diritti e d Mike D’Antoni che si è detto disponibile ad accogliere il figlio di quel Nando Gentile che gli impedì di vincere lo scudetto quando era a Milano come allenatore. Ma qual è allora il futuro della squadra di Milano?

Si riparte da Jasmin Repesa, un atleta che piace moltissimo al presidente Livio Proli.

Abbiamo vinto da uomini veri, un anno fa vennero traditi certi valori, abbiamo ricostruito senza primedonne, Repesa vive il lavoro in modo nitido, è testo, cocciuto. Si scontra con i giocatori, guardandoli però negli occhi“.

Il tecnico croato ha aggiunto:

Abbiamo voluto vincere per forza, con grande determinazione. Gentile? E’ uno dei motivi per cui sono venuto qui, sono legato a lui sin dai tempi di Treviso e con le regole sugli italiani, Alessandro è un vero lusso. Però è una decisione sua“.

Il presidente Proli in un’intervista ha comunque annunciato più della metà della squadra è stata riconfermata. Per esempio è probabile la permanenza di uno tra Mantas Kalnietis e Oliver Lafayette in regia e di uno tra Milan Macvan e Jamel McLean sotto canestro. Per quanto riguarda gli atleti italiani ci sarà spazio per Andrea Cinciarini rispetto a Bruno Cerella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>