Europei 2022, ecco come è composto il girone dell’Italia

di Gtuzzi 0

Spread the love

Gli appassionati di pallacanestro azzurri stavano attendendo con grande ansia i sorteggi del campionato Europeo che si svolgerà nel 2022. Bando alle ciance e sveliamo subito le avversarie dell’Italia. Gli azzurri sono stati inseriti nel gruppo C e se la dovranno vedere con Croazia, Ucraina, Estonia e Gran Bretagna, ma il vero pericolo numero uno sarà la Grecia.

Ovviamente, l’Italia avrà l’ingrato compito di battere gli ellenici, guidati da una vera e propria star della Nba, ovvero Giannis Antetokounmpo, due volte MVP del massimo campionato a stelle e strisce. Le date delle gare sono state già decise, visto che si svolgeranno dal primo al nove di settembre presso il Forum di Milano.

Gli altri gironi, invece, sono organizzati tra Germania, Repubblica Ceca e Georgia. Di conseguenza, i cestisti delle varie nazionali scenderanno in campo a Colonia, così come a Tbilisi e pure a Praga. La fase finale degli Europei 2022, però, parla tedesco, dal momento che l’atto conclusivo si svolgerà proprio nella capitale, ovvero a Berlino.

Diamo uno sguardo ora alle squadre che si sono qualificate per la fase finale dell’Europeo e che si daranno battaglia a settembre del prossimo anno. Sono sei le fasce che sono state stabilite in relazione al ranking Fiba. Nel girone A troviamo la Spagna, che è stata inserita in compagnia della Russia, ma anche della Turchia, Belgio, Bulgaria e Georgia. Il girone B è quello della Francia, dove troviamo anche Slovenia, Lituania, Germania, Bosnia e Ungheria. Il girone C è quello in cui sono presenti gli azzurri ,mentre il girone D, invece, è quello dove ci sono Serbia, Polonia, Finlandia, Olanda, Israele e pure Repubblica Ceca.

Sono le prime quattro squadre che si classificheranno a ogni girone che passeranno direttamente alla fase finale. Verosimilmente, gli azzurri non dovrebbero avere problemi a qualificarsi, ma la fase finale sarà formata da una serie di combinazioni con gli altri gironi e, di conseguenza, sarà davvero importante riuscire a terminare il proprio girone nei primi due posti.

Anche Meo Sacchetti, il ct della Nazionale, ha messo in evidenza nel corso delle usuali interviste post sorteggio come sia complicato valutare quale potrebbe essere la qualità delle avversarie dell’Italia tra un anno. In alcuni casi, però, si tratta di squadre che hanno un blasone che è sotto gli occhi di tutti. L’obiettivo e la speranza sono quelle di poter arrivare nel 2022 e scendere sul parquet del Forum a Milano con un palazzetto caldo e al completo, pronto a supportare gli azzurri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>