Eurolega prodezza di Diamantidis e i greci vincono a Barcellona

di Redazione 0

Sulla scia delle accuse greche agli arbitri e al designatore , il greco Rigas (alla cui poltrona mira l’italiano Colucci),  il Panathinaikos vince gara2  ma in realtà è il Barcellona a farsi scappare di mano la gara e non per il tiro sbagliato di Jasikevkcius e i due brutti quarti, quello iniziale (11 punti) e quello finale (15 punti). Si addormenta dopo aver avuto 13 punti (40-27) all’inizio del 3° quarto, lascia rientrare i greci, sul 64-60 gestisce male l’ultimo minuto e mezzo  per vincere la gara n.14 e andares sul 2-0 ad Atene  e con due triple di Bramos e Diamantidis, il match winner, i 6 volte campioni d’Europa si portano a casa un successo d’oro.

“Penso che avremmo dovuto vincere, li abbiamo lasciati rientrare in partita, abbiamo commesso errori, ad esempio il canestro da 3 di Diamantidis è stato un capolavoro ma potevamo fare fallo, ci siamo distratti”,

si rammarica Pascual, il giovane coach del Barcellona. Non sono bastati i 20 punti di capitan Navarro, molto arrabbiato:

“Una vergogna…abbiamo pochi giorni per recuperare fisicamente, ci aspettiamo un ambiente caldo ma andremo per vincere, credo che ad Atene sarà la stessa storia con due partite testa a testa e una vittoria per parte”.

Jasikevicius si mette alle spalle la brutta partita, unico in segno meno con soli 2liberi,  4 canestri sbagliati fra i quali 3  triple ed è fiducioso ad Atene contro la ex squadra con la quale ha vinto l’Euroleague quando il lituano nera il  più pagato d’Europa, 6 milioni di euro: “Non stiamo giocando bene, concentrarci al massimo su di noi e non pensare all’ambiente difficile e vincere almeno una partita, cosa che ci sta”

Questo è il convulso finale. 64-60, 64-63 con la tripla del greco-americano Bramos su assist di Ukic che aveva mancato la tripla della vittoria sul 70-72 di Gara1 e Pedoulakis  toglierà.Tiro sbagliato di Sada, rimbalzo in attacco di Jawai  che decide di tirare bloccato da Lasme,  errore di Bramos e fallo su Navarro. Time out, l’ordine di Pascual è giocare su Navarro che si conquista due liberi, 65-63 vittoria a portata di mano, ma a 8” Diamantidis fa tutto da solo e si costruisce un tiro da 3, fa partite uno dei suoi famosi missili che gli hanno permesso di essere il MVP della competizione e l’eroe greco per eccellenza. Il Barcellona cerca Navarro che viene stoppato da Lasme, il miglior specialista, e Jasikevicius rimesso nel time out non è certo quello determinante della prima partita. I

Il Panathinaikos non si è scoraggiato dopo il calo del 2° tempo, Diamantidis ha letto bene il gioco, all’altezza della sua fama di condottiero, e ha tirato meglio (52% in area, 13/25 contro 14/33, e 10/23 da 3 il Barcellona non ha sfruttato la superiorità ai rimbalzi (33-28) e le 17 palle perse dei rivali. Si comincia a sentire l’assenza dell’esperto Mickea, fermato da un’embolia trombo-polmonare.

Nella terna il rimorchio era Paternicò, con quel che ha combinato in Italia (leggere i verbali di Baskettopoli, nel calcio di sicuro avrebbe smesso di fischiare) è un mistero vederlo  arrivare solo adesso coi capelli imbiancati a questi livelli. Le accuse pesanti  dei greci che invitano ad andare a controllare i conti correnti della casta fanno capire che il problema arbitrale è uguale a quello italiano, tutto il mondo è paese. Ma non bisogna rassegnarsi e chiedere  pulizia.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Playoff, ecco la situazione

Programma Playoff – Gara1: martedì 9 aprile: Barcellona-Panathinaikos 72-70 ts (6195, Palau Blau Grana; 14 Navarro 0/5, 4/10, 2/2, 13 Tomic, 6/13, ¼ tl, 12 r, 13 Sada, 5/7, ½, 0/2, 11 Jasikevicius, 3/4 da 3, 5 a tl 9/17; 14 Gist, 4/7, 2/3, 0/2, 14 Lasme 6/11, 10 Diamantidis 0/1, 3/8, 7 r, 5 Schortanitis 2/4, 1 r, 1 a, 4 pe, 4 f, -3; valutazione: 76-62. MVP: 16 A.Tomic );  mercoledì 10 aprile: Cska-Caja Laboral  89-78 (4608 Universal Hall Mosca, 19 Weems, 2/5, 4/7, ¾; 17 Teodosic, 5/6, 2/2, 5 a, 16 Krstic, 7/9, 5 r, 16 Kaun 6/6, 4/8 tl, 8 Khryapa 2/4, 1/3, 8 r, 7 a; 17 Causeur, 8/8, 0/2, 16 Nocioni 5/8, 1/3, 9 r, 12 Lampe, 6/10, 5 r. MVP: 20 Krstic), Olympiacos-Efes  67-62 (10000, Pireo,  RS: 72-98, 75-53; 26 Printezis, 7/11, 4/7, 9 Spanoulis, 2/7, 0/5, 5/5, 6 r, 8 a, 6 Hines, 2/4, 2/7 tl, 9 r; 17 Gonlum, 7/10, 3/3 tl, 5 r, 10 Lucas 3/7, 1/3, 6 a. MVP: 20 Printezis, Erden, Gonlum), Real Madrid-Maccabi  79-53(8076, Pab.Deportivo; 15 Fernandez 4/5, 2/5, 6 r, 2 a, 14 Mirotic, 4/8, 2/2, 10 S.Rodriguez, 10 as, 5 r,  8 Reyes, 8 r; 9 James 4/10, 6 r, 9 Hickman 2/5, 1/3, 7 D.Smith 3/6, 0/3, 0 r, 1 a, -2. MVP: 22 R.Fernandez)

Gara2:  giovedì 11 aprile: Barcellona-Panathinaikos 65-66 (spett. 6698, 11-16, 21-11, 18-21, 15-18; 20 Navarro 4/7, 3/8, ¾, 10 Abrines ½, 2/2, 2/2; 14 Gist ¾, 2/5, 7 r, 10 Diamantidis, 2/3 da 3, 4/4 tl, 3 r, 3 a, 3 rec.. Val. 63-69. MVP: 17 Gist); venerdì 12 aprile:  Cska-Caja Laboral (ore 18), Olympiacos-Efes (20.45), Real Madrid-Maccabi (20.45).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>