Basket, Della Valle grande protagonista per Brescia

di Gtuzzi 0

Nonostante le numerose assenze, la Leonessa Brescia sta disputando un campionato che si potrebbe definire stoico fino a questo momento. Infatti, la vittoria che è stata ottenuta nel corso dell’ultimo turno sul campo di Treviso è davvero un bell’esempio di determinazione e voglia di non mollare.

Un primo tempo da dieci e lode quello della Leonessa, che mette in saccoccia due punti che torneranno decisamente utili in riferimento alla Final Eight di Coppa Italia. Come si può evincere dal titolo, a prendersi la scena in quest’ultima giornata è stato Amedeo Della Valle, che mette a segno una prestazione di quelle importantissime, siglando 34 punti con un clamoroso 8/15 dalla lunga distanza.

Per Max Menetti, coach di Treviso, si tratta della terza partita persa di fila nella massima serie, un altro segnale di come le fatiche della primissima fase di stagione si stiano facendo sentire e non poco.

Brescia coglie una vittoria impressionante in quel di Treviso, visto che il match finisce 69-94. Una convinzione che la compagine lombarda ha nelle sue capacità e che, al momento, riesce a dare ulteriore spinta durante le varie partite. Non è sbagliato l’approccio e la Leonessa sa bene che deve faticare sia in difesa che in attacco: ebbene, passano solamente 5’ ed ecco che Treviso già ha perso gravemente contatto, 5-20. Nell’ultimo quarto, dopo che Treviso ha provato una pazzesca rimonta per tornare a contatto dopo essere finita sotto addirittura anche oltre i 30 punti di scarto, ecco che è sempre Della Valle, insieme a un redivivo Burns, ad ampliare di nuovo la forbice, questa volta provocando lo scatto decisivo per la vittoria finale.

Della Valle chiude con una prestazione davvero super, autore di ben 34 punti, seguito in doppia cifra per Brescia anche da altri due giocatori, ovvero Mitrou-Long e Burns: il primo con 14 punti e l’ex Milano terminerà con 12 punti la sua partita. Per i padroni di casa trevigiani è chiaramente notte fonda, anche se gli unici a salvarsi, perlomeno dal punto di vista dei tabellini sono Sims, chiude il suo match con 16 punti e Imbrò, anch’egli in doppia cifra a quota 12, mentre il terzo marcatore della serata è risultato Bortolani, che infila 8 punti. Per Treviso una sconfitta che deve far riflettere la dirigenza, soprattutto sulle modalità con cui è arrivata, mentre per Brescia deve essere solo il primo tassello di un cammino di crescita importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>