Serie A basket, il punto dopo il girone d’andata

di Gtuzzi 0

È finito il girone d’andata per la serie A di basket maschile, ma la leadership dell’Armani Jeans Milano è stata più volte messa in discussione. Un ruolo di dominatrice affibbiatole da tutti gli addetti ai lavori che, se nei numeri è stato confermato (13 vinte e 2 perse), spesso a livello psicologico non è stato così costante e lampante.

Classifica Serie A: Venezia e Reggio conferme, Capo d’Orlando e Avellino stupiscono

Ottima la conferma di Venezia nelle zone nobili della classifica della Serie A, seconda in coabitazione con la Sidigas Avellino. Gli irpini sono probabilmente al miglior girone d’andata della loro storia cestistica (record di 11-4). Reggio Emilia, la finalista dello scorso anno, ha dovuto affrontare diversi problemi di infortuni, ma è riuscita comunque a conservare un buon quarto posto, con un record di 9 vinte e 6 perse. L’innesto di Kaukenas al posto di Delroy James sarà sufficiente per puntare di nuovo in alto? Sorprende vedere la Betaland Capo d’Orlando così in alto: i siciliani sono addirittura quinti (in coabitazione con Sassari) e il loro record è davvero incredibile, con 1 sola partita vinta in trasferta su 7 giocate, ma capace di vincere di trasformare in un fortino le mura domestica (7-1). Sassari si qualifica per il rotto della cuffia, a 16 punti, ma con tante prestazioni alterne, soprattutto in trasferta: riusciranno a trovare un equilibrio i sardi? A sorpresa è la neopromossa Brescia a piazzarsi settima e a qualificarsi per la Coppa Italia, mentre nello stesso gruppone a 14 punti, l’ultimo posto per le Final Eight è finito nelle mani di Brindisi.

Serie A: la situazione dalla nona posizione in giù

Pistoia, nona, fa fatica in trasferta, ma in casa non sbaglia quasi un colpo, Caserta ha buone potenzialità e Torino segue a ruota. La lotta per le zone calde della classifica è decisamente aspra. Cantù e Trento a 12, Pesaro a 10, Vanoli e Varese a 8. Cremona si è risollevata nelle ultime gare grazie ad un colpo di reni, mentre la Openjobmetis sembra in caduta libera. Riuscirà la cura Caja a trasformare la squadra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>