Luis Scola firma con Varese, che colpaccio dei lombardi!

di Gtuzzi 0

Per i tifosi varesini è chiaramente il colpo del secolo, dal momento che era davvero tanto tempo che non si aveva la possibilità di ammirare un simile campione con la maglia biancorossa. Stiamo parlando di Luis Scola, che pochissimi giorni fa ha ratificato la sua intesa con la Pallacanestro Varese, lasciando l’Olimpia Milano e il doppio impegno tra campionato ed Eurolega.

Luis Scola per l’ultimo tango sceglie Varese

Scola si è dimostrato fin da subito affascinato dalle strutture varesine e dalla tranquillità che si respira in città. Aveva pianificato nei minimi dettagli l’ultimo anno della sua carriera prima di affrontare l’Olimpiade del 2021 e dare l’addio definitivo alla pallacanestro.

Scola è uno di quei campioni con la C maiuscola e le sue prime parole in maglia biancorossa fanno ben capire la carica con cui si è presentato ai suoi nuovi tifosi, conscio e speranzoso che ci siano le basi per poter fare una grande stagione. Un messaggio che è apparso sui canali di comunicazione principali, social ovviamente compresi, e che in men che non si dica è stato ampiamente ricondiviso da parte di tantissimi tifosi.

Un acquisto che, come abbiamo detto, ha una cassa di risonanza veramente importante, per un ex Nba e che ha scritto pagine importanti di Eurolega quando giocava con la maglia del Valencia. Dopo che il buon Luis ha preso la decisione di lasciare Milano, per via del fatto che il doppio impegno con l’Eurolega era diventato insostenibile alla sua età, l’unica chance per continuare a giocare l’aveva data a Varese.

L’obiettivo del lungo argentino era proprio quello di andare alla ricerca di una nuova sfida cestistica che potesse garantirgli una preparazione adeguata e mirata alle Olimpiadi di Tokyo che si svolgeranno tra un anno per colpa del rinvio dovuto all’emergenza sanitaria scoppiata in seguito alla diffusione del Covid-19.

L’avventura in maglia Olimpia per Scola è durata, in pratica, solo mezzo campionato, dopo l’interruzione per colpa dell’emergenza Coronavirus. Eppure, in questi pochi mesi, il lungo argentino si è trovato molto bene nel capoluogo lombardo e in territorio italiano insieme alla sua famiglia. Da qui è scaturita la sua decisione di trovare una squadra nei pressi della città meneghina e Varese ha risposto subito presente all’appello, chiaramente mettendo in evidenza fin dai primi contatti con l’ex Spurs di come non fosse in grado di garantire un ingaggio pari a quello che è stato percepito nell’ultima stagione in maglia Olimpia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>