L’Nba attende il ritorno di Kobe Bryant

di Francesco 1

Non aspettano altro negli Usa e, in particolar modo, a Los Angeles. Kobe Bryant torna Venerdì 6 dicembre? Potrebbe essere questa la data che tutto il mondo del basket attende impaziente: quella del ritorno del Black Mamba. Il fuoriclasse dei Lakers, 35 anni, è fermo dal 12 aprile per la rottura del tendine d’Achille sinistro.

Ma sta facendo enormi passi in avanti per arrivare al debutto stagionale in cui si metterà la divisa dei Lakers col numero 24 sulla schiena. I gialloviola venerdì disputeranno la gara contro i Kings a Sacramento, prima partita dopo quattro giorni di riposo. E Kobe, l’uomo che tutta Lakerland aspetta per dare una svolta alla stagione, potrebbe esserci.

Fresco di rinnovo biennale da 48,5 milioni, Bryant non giocherà domani notte allo Staples Center contro Portland, ma ieri si è allenato ‘regolarmente’ con i compagni. Sessione cinque contro zero, poi lavoro ripetuto sui tiri in compagnia di Jodie Meeks e Shawne Williams. Coach Mike D’Antoni, vecchia conoscenza del basket italiano, ha buone notizie per quanto concerne la sua star più luminosa: “Mi sembra che stia bene”.

I Lakers lunedì riposano, poi hanno in programma tre allenamenti consecutivi su cui Bryant ha messo gli occhi sin dalla scorsa settimana, momento in cui nella conferenza stampa seguita al rinnovo di contratto diceva di aver bisogno di altri allenamenti per valutare meglio la sua condizione. Non significa che venerdì giocherà di sicuro o che di certo non lo farà, come del resto ha sottolineato D’Antoni. Ma di sicuro sarà un buon momento per valutare le sue condizioni.

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>