Fiba Americas, in semifinale Argentina, Brasile, Portotico e Repubblica Domenicana. E l’Italia resta bloccata a Riga

di Redazione 0

Il Torneo delle Americhe, che si sta disputando in Argentina mentre in Lituania si svolgono i campionati Europei, emette le sue prime sentenze importanti, visto che con due turni d’anticipo sulla fine della seconda fase sono già conosciuti i nomi delle quattro semifinaliste. Passano l’Argentina padrona di casa (che resta imbattuta dopo la vittoria contro il Venezuela con 18/28 da tre), il Brasile, la Repubblica Dominicana priva di Edgar Sosa (il play di Montegranaro è stato operato ieri alla gamba) e Portorico. Le due finaliste staccheranno il biglietto per Londra 2012, mentre andranno al Preolimpico le perdenti delle semifinali così come la quinta classificata. E intanto, questa sera é in programma la superr sfida tra Argentina e Brasile.

RISULTATI – Portorico-Canada 79-74 (Arroyo 26, Galindo 13, Barea 11; Rautins 18, English 13, Kendall 10), Repubblica Dominicana-Uruguay 84-76 (Horford 23 e 14 rimbalzi, Garcia 12, Villanueva 11; Osimani 22, Newsome 13), Argentina-Venezuela 111-93 (Ginobili 26 in 26′, Prigioni 20, Nocioni 19, Scola 17; Romero 21, Graterol 18), Brasile-Panama 90-65 (Giovannoni 17 con 5/5, Lima 12, Torres 11; Pinnock 20, Lloreda 16). Classifica: Argentina 10, Brasile, Repubblica Dominicana e Portorico 8, Venezuela, Canada e Uruguay 2, Panama 0.

AZZURRI RESTANO A TERRA A RIGA E PETRUCCI CONFERMA PIANIGIANI – “Abbiamo un grande commissario tecnico, sono convinto che con lui si possa ripartire. L’ho detto anche a Dino Meneghin, sono convinto che il basket abbia dentro il Dna le risorse per ripartire“. Questo il pensiero del presidente del Coni, Gianni Petrucci, che dopo aver espresso la sua amarezza per il precoce addio agli Europei da parte della nazionale italiana, é intervenuto sulla posizione di coach Pianigiani. “L’eliminazione è un grande dispiacere, gli altri sono stati più bravi di noi però si deve ripartire da Pianigiani con grande fiducia, libertà assoluta su tutto. Mi auguro – aggiunge Petrucci – che Pianigiani dica qual è la realtà del basket italiano, sarà lui a dover dire quello che dobbiamo fare“. Intanto la Nazionale di basket italiana nella giornata di ieri e’ rimasta bloccata a Riga a causa dello sciopero generale indetto dalla Cgil, che ha avuto come conseguenza la cancellazione di tutti i voli per l’Italia dalla capitale lettone, tranne quello per Milano. Eliminata dagli Europei in corso in Lituania, la truppa azzurra aveva scelto di ripartire da Riga perche’ piu’ vicina a Siauliai, sede del girone di qualificazione, rispetto a Vilnius, capitale della Lituania. Solo alcuni giocatori e parte dello staff, che avevano prenotato sul volo per Milano, sono riusciti a partire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>