Cantù dice addio a Pashutin: il coach russo torna in patria

di Gtuzzi Commenta

cantù pashutin

Una stagione che certamente verrà ricordata per le tante disavventure che stanno accompagnando questa storica società. La Pallacanestro Cantù, infatti, si trova di fronte all’ennesima grana degli ultimi mesi. Questa volta si tratta del suo allenatore: Pashutin, infatti, è letteralmente fuggito in Russia, dove ha firmato un contratto con l’Avtodor, lasciando di fatto in balia degli eventi la formazione canturina.

Cantù e la mossa a sorpresa di Pashutin

Nessuno si aspettava una mossa del genere, anche se effettivamente Pashutin aveva avvisato la dirigenza della società comasca di come gli fosse stata recapitata un’offerta dell’Avtodor. Tra l’altro, la squadra canturina si stava anche riprendendo in campionato, visto che domenica scorsa ha colto un’importante vittoria sul capo di Trento, 97-92.

Torna all’Avtodor

Eppure, Pashutin è partito per la Russia senza avvisare nessuno, visto che la società lo aspettava per dirigere il consueto allenamento del mattino. Insomma, un’assenza non giustificata, senza contare come il suo telefono squillasse a vuoto. E, intanto, l’Avtodor ha presentato proprio Pashutin come suo nuovo coach, che guiderà la squadra per due anni. Chi se lo sarebbe aspettato? In pochi, nonostante comunque l’Avtodor fosse per Pashutin quasi una seconda famiglia, un club che lo rispetta e tratta come leggenda per il suo passato sul campo e in panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>