Banchero continua a mietere record, impatto da fenomeno in Nba

di Gtuzzi 0

Spread the love

Ancora un’altra notte da incorniciare e da ricordare per Paolo Banchero, che è stato grande protagonista anche nella sua terza apparizione oltre oceano. Nonostante la sconfitta dei suoi Orlando Magic nel match contro i Celtics, va detto che la prima scelta assoluta dell’ultimo draft ha collezionato dei numeri di tutto rispetto.

Le prime tre partite del buon Paolo sono state fenomenali, dato che tutte sono finite con più di venti punti all’attivo e pure una doppia doppia nel mezzo per non farsi mancare nulla. Anche se Banchero ha fatto un po’ fatica per quanto riguarda la prestazione balistica, con delle percentuali non proprio ottimali, va detto che questi Magic non sono certo il contesto perfetto. Infatti, in squadra ci sono pochi tiratori in grado di far male sul perimetro e, di conseguenza, va da sé che le attenzioni delle difese avversarie finiscano per concentrarsi solo ed esclusivamente su di lui e sul suo compagno Franz Wagner.

In queste prime tre partite, Banchero ha brillato per la sua notevole personalità e per il fatto di dimostrare un talento veramente notevole. Fin dalla prima partita si è avuta la sensazione di trovarsi di fronte a un giocatore in grado di poter incidere in fase offensiva in tanti modi differenti. Nel match che ha visto impegnato Orlando contro Atlanta, Banchero ha tirato male, con un 6/19 dal campo che evidenzia chiaramente come ci sia da migliorare sotto questo punto di vista. D’altro canto, però, va detto che l’ala che è sbocciata a Duke ha sicuramente le sue caratteristiche e potenzialità migliori quando parte dal palleggio.

Basti mettere in evidenza come, nel match giocato contro i Celtics, Banchero ha fatto vedere tutto ciò di cui è in grado, contro senz’altro la miglior difesa della Nba. Tra Brown, White e Tatum, sono ben tre i giocatori dei Celtics che si sono accoppiati difensivamente contro Banchero, a dimostrazione di come cominci a essere temuto anche da parte delle compagini più quotate. Tra l’altro, lo stesso Tatum ha voluto, nel corso di un timeout, chiedere senza mezzi termini a coach Mazzulla di poter seguire le orme in difesa del ragazzone italiano.

Banchero, con i numeri che ha collezionato fino a questo momento, è il primo giocatore dalla stagione 79/80 a realizzare quantomeno 20 punti e ad affiancarci 5 rimbalzi nelle prime tre gare della carriera. Prendendo in considerazione solamente le tre prime scelte, dalla stagione 68/69 non c’è una prima scelta che ha debuttato con un ventello nelle prime tre partite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>