Crisi Slovenia, Eurobasket 2013 e Universiadi a rischio

di Charlie 0

Colpa della crisi economica, che non ha risparmiato la Slovenia e rischia di compromettere l’organizzazione di due grandi eventi di basket che lo Stato è chiamato a gestire in tempi brevi e rapidi: l’Universiade invernale e il Campionato europeo di pallacanestro. La notizia – che è un allarme – arriva dalle pagine del quotidiano nazionale Delo, il quale riporta dei forti ritardi nella realizzazione dei programmi infrastrutturali previsti per la effettiva realizzazione degli eventi.

Mancano i fondi necessari e la forte diminuzione delle spese pubbliche rischia di pesare come un macigno: il ritardo potrebbe trasformarsi in qualcosa di più serio e grave, visto che si inizia a paventare l’eventualità che la Nazione possa non riuscire ad affrontare i lavori specifici e imprescindibili quali quelli relativi alla costruzione di impianti sportivi che dovrebbero ospitare il torneo di pallacanestro.

Va inoltre tenuto presente che nell’ultimo mese ben quattro città slovene individuate per lo svolgimento della prima fase dell’Eurobasket 2013 – parliamo di Novo Mesto, Jesenica, Ptuj e Capodistria – si sono già premurate di avvertire la Federazione basket slovena che non saranno in grado di costruire l’infrastruttura prevista poiché l’interesse dei privati è venuto meno. Allo stesso modo, pare essere crollato quel principio di partenariato tra il settore pubblico e quello privato con il quale si sarebbe assicurata la realizzazione degli impianti sportivi.

A questo punto, ogni responsabilità e onere potrebbe ricadere sullo Stato ma pare che il rischio più grande possa essere quello del mancato svolgimento della Universiade invernale in programma tra poco meno di un anno a Maribor (mai successo dal 1960, data di esordio della competizione: quel che si sta pensando è di distribuire gli eventi nelle varie città e non in una sola). Queste le parole di Tone Vogrinc, il presidente del Comitato organizzatore della Olimpiade universitaria:

“nel caso non si trovino al più presto i soldi, si dovrà pensare di cancellare del tutto l’Universiade”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>