Koby Karl ritenta nella NBA con Portland

di Enrico Campana Commenta

Quarto tentativo per il figlio di George Karl di strappare un contratto coi prof dopo un anno e mezzo di esperienza italiana con Armani e Montegranaro

Contratto a gettone per Koby Karl  da parte di Portland. Il figlio di George Karl, coach dei Denver dove gioca Gallinari e in passato per due stagioni alla guida del Real Madrid, cerca di guadagnarsi nel camp di preparazione e la pre-season un ingaggio annuale garantito per rientrare nella NBA dopo le esperienze poco  brillanti con i Lakers (1,6 punti), Cleveland e Warriors alternati con un paio di esperienzew in D-League con gli Idaho-stampede.

La sua carriera è trascorsa anche fra Spagna (Badalona e Granadea) e Italia. Chiamato dall’Armani nel maggio 2011 ha giocato 8 partite nel finale di stagione (4,3 punti per 23 minuti, 3,1 rimbalzi, 1,4 assist) e preso dalla Fabi Shoes Montegranaro nel 2011-2012  non ha dato quel che ci si aspetta da un americano (9,6 punti, 2,2 perse, 1,6 assist) e non ha avuto offerte dalla Spagna.

Nato nel Montana, uscito da una piccola università, è ammirevole la sua tenacia che gli ha permesso di superare una forma non gravissima di cancro alla tiroide.

Intanto Josh Howard non è riuscito a convincere i Knicks e adesso prova con i Boston Celtics sperando di migliorare l’offerta degli Utah Jazz per rimanere nella franchigia dei mormoni.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>