Air Avellino: bene Dean, il ko non preoccupa. Parola di Ercolino

di Charlie Commenta

Se lo dice Luigi Ercolino, amministratore delegato dell’Air Avellino, allora il sospiro di sollievo lo possono tirare soprattutto gli irpini: la sconfitta rimediata contro la Benetton Treviso non è drammatica.

Tutt’altro.

Secondo il vertice del quintetto campano, un ko contro i trevigiani e su parquet avverso poteva anche essere preventivato.

Abbiamo affrontato una signora squadra – dichiara Ercolino – e Treviso ha confermato i pronostici della vigilia dimostrando qualità e potenzialità per recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. Nella nostra brutta prestazione vanno sottolineati tanti meriti dei nostri avversari che ci hanno messo in difficoltà. Siamo stati lenti e distratti perdendo molti palloni. C’è mancata la continuità per i quaranta minuti anche perché è emersa la condizione precaria di qualche giocatore. Mi riferisco soprattutto a Linton Johnson, che ha esordito pur avendo saltato la pre-season per un infortunio“.

Nel contempo, elogi incondizionati per Taquan Dean: “L’unico ad alzare il ritmo e attaccare con grande convinzione il canestro della Benetton. Sicuramente mi aspettavo una prova migliore da parte di tutta la squadra ma riconosco che Treviso ha preparato con cura la gara bloccando Green, che è stato spesso imbrigliato dalla difesa veneta. Purtroppo non siamo riusciti ad esprimere la nostra pallacanestro perché in poche occasioni siamo stati capaci di giocare seguendo le nostre caratteristiche. Ci può stare, vero: ma contro Varese non sono ammessi cali di concentrazione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>