Supercoppa italiana basket: trionfa Milano, Venezia al tappeto

di Gtuzzi Commenta

Supercoppa italiana basket

La Supercoppa italiana basket finisce nelle mani dell’Olimpia Milano, che trionfa dopo una gara particolarmente combattuta e sofferta l’Umana Venezia 82-77. È il bis dopo il successo ottenuto nel 2016, anche grazie ad una prestazione indubbiamente da ricordare di Theodore, che è stato anche scelto come miglior giocatore della manifestazione. Buona la prova anche del centro lituano Gudaitis, mentre la stella Goudelock, ex Lakers, ha giocato con i postumi della febbre, ma è riuscito in ogni caso ad essere decisivo nella parte finale del match.

Supercoppa italiana basket: è Theodore l’MVP

Dal canto suo, la Reyer Venezia non ha offerto una brutta prova, anzi ha confermato di essere una delle pretendenti al titolo e di avere dalla sua anche un Jenkins in più. Davvero molto brutta la cornice di pubblico, non sicuramente all’altezza di tante altre edizioni svolte in passato a Forlì. Partenza subito sprint per Milano, che allunga sul + 13, 34-21, con 6 punti di Cinciarini e 8 di Theodore.

Venezia rientra nel finale, ma non basta

Venezia, però, trova il modo di recuperare grazie al tiro pesante, dove Bramos e Jenkins la guidano per un controbreak di 12-1 che riporta la gara sui binari dell’equilibrio all’intervallo, 40-39. Theodore, in serata di grazia, è sufficiente per l’allungo dell’EA7, mentre Venezia riusciva sempre a rimanere attaccata al match per il rotto della cuffia. L’uscita di scena per falli di Haynes e i 7 punti in fila di Goudelock sembravano chiudere la contesa, anche se i tre liberi di Jenkins riportavano a -3 Venezia a 36” dalla fine. Theodore e Goudelock, però, dalla lunetta aiutavano Milano a portare a casa la seconda Supercoppa italiana basket di fila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>