Serie A1 2012 dopo la vittoria di Caserta ora Roma crede nei playoff

di Charlie 0

Il successo ottenuto ieri sul campo di Caserta grazie all’ottima prova dei lunghi, ha riportato il sorriso sul volto del coach dell’Acea, Marco Calvani: la vittoria di ieri, ha chiuso una striscia negativa di tre sconfitte e rilancia nuovamente le ambizioni playoff della squadra capitolina. Prima della partita, non a caso il coach dell’Acea aveva parlato di una sfida senza ritorno, riferendosi alla trasferta in casa di Caserta. Roma è rimasta in piedi, ed ora sperare non costa nulla.

Sicuramente per noi quello di oggi è un risultato importante dopo tre sconfitte consecutive. Stasera è stata una partita difficile, la posta in palio riguardava sia noi che Caserta, nascondeva tante insidie, siamo riusciti anche a portare dalla nostra parte la differenza canestri. Siamo contenti perché abbiamo trovato risorse anche in Mordente, che ha dato un contributo importante oggi, e da Datome, che è rimasto in partita con la testa per poi essere decisivo alla fine. Non sappiamo quello che significherà questa vittoria per la classifica, in chiave futura, ma sicuramente ci regala entusiasmo ed energia. I playoff non sono facili da raggiungere ma il nostro obiettivo è quello

IL TABELLINO DEL MATCH

Otto Caserta-Acea Roma 80-90 (15-18, 20-23, 27-15, 18-34)

Otto Caserta: Maresca 5, Kudlacek 4, Righetti 11, Marzaioli, Collins 17, Smith 20, Stipanovic 7, Bell 10, Moretti, Cefarelli, Loncarevic, Doornekamp 6. All. Sacripanti. Acea Roma: Marchetti, Tonolli, Mordente 8, Crosariol, Datome 11, Dedovic 7, Kakiouzis 2, Gordic 10, Maestranzi 8, Tucker 16, Varnado 14, Slokar 14. All. Calvani. Arbitri: Taurino, Lo Guzzo, Terreni. Note – tiri da due: Caserta 21/40, Roma 25/49. Tiri da tre: Caserta 7/27, Roma 8/15. Tiri liberi: Caserta 17/20, Roma 16/25. Falli: Caserta 21, Roma 19. Spettatori: 3.558, per un incasso di 19.322 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>