Nazionale Femminile U16, venerdì i quarti contro la Croazia

di Marco Cesto Commenta

Venerdì il quarto di finale con la Croazia alle ore 21, il che vuol dire che un posto tra le prime otto per la Nazionale Femminile U16 è stato assicurato ma l’Europeo è tutt’altro che finito. La Fip sul su sito racconta lo splendore di queste giovani cestiste. 

La Nazionale Under 16 Femminile si è qualificata per i quarti di finale del Campionato Europeo in corso di svolgimento a Udine. Venerdì la squadra allenata da Giovanni Lucchesi sfiderà la Croazia alle ore 21.00 al Palacus. Le azzurre hanno conquistato un posto ai quarti grazie alla vittoria sul Portogallo per 60 a 51. La partita è stata sempre sotto controllo, molto equilibrata.

azzurreu16

A distinguersi sul campo Sara Madera, la miglior marcatrice della partita con 19 punti (per lei anche 11 rimbalzi). In doppia cifra anche Ilaria Panzera (14) e Giulia Ianezic (12). Impossibile deliziarsi anche della performance ddi Elena Vella costretta al riposo per via della contusione subita nel corso della partita con la Lituania.

Secondo quanto riportato dai commentatori, “quella che sulla carta poteva sembrare una partita agevole, in realtà si è trasformata in una sfida dai contenuti agonistici accesi e molto delicata sotto il profilo psicologico. Le Azzurre ci arrivavano con tre vittorie alle spalle, da favorite, e con la pressione della squadra che gioca in casa e che ha tutto da perdere. L’avvio è stato confortante (21-6) ma il successivo 8-0 delle portoghese ha rimesso immediatamente il punteggio in equilibrio. L’Italia ha tirato meglio dal perimetro ma malissimo dalla lunetta (14/25 alla fine) e non è più riuscita nel primo tempo a scappare via. All’intervallo lungo si è andati sul 32-23, poi le Azzurre si sono mantenute a distanza di sicurezza trovando protagoniste diverse nei vari momenti della partita. Capitan Madera ha dato solidità nelle due metà campo, Ianezic e Panzera hanno assicurato punti nei momenti più complicati. Il Portogallo è tornato anche a -4 (43-39) a metà terzo quarto, il successivo 6-0 della squadra di Lucchesi ha rimesso le cose in chiaro e l’Italia da quel momento ha mantenuto stabilmente la doppia cifra di vantaggio fino alla festa finale di un PalaBenedetti che anche questa sera ha risposto presente alla chiamata delle Azzurre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>