A1 9a / Montepaschi Siena – Bennet Cantù 73-64

di Charlie Commenta

Montepaschi Siena – Bennet Cantù 73-64
(21-16, 40-24, 56-41)

La nona giornata di basket A1 ha riservato in posticipo serale la rivincita della finale scudetto 2011 mettendo una di fronte all’altra la Montepaschi Siena alla Bennet Cantù.

La vittoria locale per  73-64 racconta di una squadra, quella di coach Simone Pianigiani, che ha gestito l’incontro fin dalle prime fasi di gioco.

I parziali (21-16, 40-24, 56-41) rendono evidente la supremazia toscana: nonostante le assenze di Lavrinovic e Kaukenas, Siena ha saputo trovare linfa vitale nel roster a disposizione e ha beneficiato della serata di grazia di David Andersen (23 a referto) che in alcuni frangenti della sfida è stato trainante.

Cantù dei grandi vecchi Basile (19) e Marconato (10) ha mostrato che il gap – soprattutto mentale – che differenziava le due formazioni lo scorso anno non è ancora stato superato. Gran gioco corale per Siena, la cui forza rispetto alla Bennet è anche quella di saper gestire con esperienza il doppio impegno settimanale di campionato ed Eurolega.

  • Siena: McCalebb 14, Zisis 18, Andersen 23, Rakocevic 6, Carraretto, Ress 5, Michelori ne, Lechthaler ne, Udom ne, Stonerook 3, Aradori, Moss 4. All.: Pianigiani.
  • Cantù: Lighty ne, Micov 4, Ortner ne, Markoishvili 9, Leunen 4, Marconato 10, Mazzarino 6, Diviach ne, Shermadini 4, Cinciarini 8, Bolzonella ne, Basile 19. All.: Trinchieri.
  • Arbitri: Paternicò, Taurino, Caiazza
  • Tiri liberi: Siena 22/26, Cantù14/16.
  • Tiri da tre: Siena 3/13, Cantù8/24.
  • Usciti per falli: Shermadini (Cantù) al 35’32” (64-48), Cinciarini (Cantù) al 38’17” (66-54).
  • Rimbalzi: Siena 25, Cantù 35.
  • Spettatori: 4000 circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>