Federbasket, Ricchini Ct dell’Italdonne: “Opera di ringiovanimento”

di Charlie 0

L’annuncio ufficiale lo ha dato il presidente Fip, Dino Meneghin, che ha presentato il neo commissario tecnico della nazionale italiana femminile di basket, Roberto Ricchini nella conferenza stampa presso il Centro Sportivo dell’Acqua Acetosa a Roma.

Suo asssistente sarà Giovanni Lucchesi, oro a Poprad nel 2010 con la Nazionale Under 18, argento a Katowice nel 2009 con l’Under 16 e decimo posto al Mondiale 2011 in Cile.

L’obiettivo dichiarato della Federbasket e del nuovo Ct è quello di svecchiare la rosa per ribaltare il trend negativo con cui, negli ultimi anni, le Azzurre hanno dovuto fare i conti. Su tutte, la delusione della mancata qualificazione all’Europeo. Ricchini si presenta così:

“Vogliamo spostare l’asticella dell’età delle giocatrici partendo da una base di atlete classe 1985. Le più esperte non saranno certo messe da parte. Le porte della Nazionale sono sempre aperte a tutte, tranne a coloro che non daranno la massima disponibilità e non dimostreranno di voler entrare a far parte del gruppo nella maniera giusta”.

In relatà, Ricchini aveva diretto il primo allenamento agli inizi di novembre: nel palmares del coach, l’esperienza da allenatore alla guida della Nazionale Under 18 all’Europeo di Novi Sad nel 2007 con ottavo posto finale.

“Per me è una grande gioia – ha affermato Ricchini – e un grande stimolo sposare e sviluppare il progetto della Fip, volto al rinnovamento ma non alla discontinuità. Il lavoro fatto negli scorsi anni da Giampiero Ticchi è stato molto positivo e ha dato i suoi frutti a livello tecnico”.

A nome della Fedreazione ha parlato poi lo stesso Meneghin:

“La scelta è il frutto di progetti che coinvolgono giovani giocatrici per costruire il futuro ed è quello che volevo sentire. Un grande ringraziamento va a Giampiero Ticchi per il proficuo lavoro svolto negli ultimi anni. Ora vogliamo continuare puntando, come detto, sul futuro e anche College Italia punta dritto verso questa direzione. Tutte le persone dello staff sono di livello e la Fip è sempre al loro fianco”.

A Ricchini, Meneghin riserva il più caloroso degli in bocca al lupo:

“Il lavoro sarà difficile. Non sarò certo io a mettergli pressione o a chiedere di vincere al più presto; ci vuole pazienza e soprattutto coraggio. Come dico sempre, bisogna rispettare tutti e non aver paura di nessuno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>