Cantù – Bologna 78-72 Leunen trascina la Bennet

di Charlie Commenta

Anticipo basket A1 diciassettesima giornata:
Cantù-Bologna 78-72
(11-19; 33-36; 64-53)

L’anticipo della diciassettesima giornata è in realtà il big match del week end di basket A1, visto che il calendario ha messo di fronte i canturini della Bennet ai pari punti (entrambe seconde, prima dello scontro diretto con 20 lunghezze a referto) della Canadian Solar Bologna. In Lombardia – e su La7 – si è potuto asssistere a una sfida tirata fino alla sirena conclusiva e nel corso della quale il match ha riservato una serie di capovolgimenti di fronte significativi: prima parte di gioco decisamente favorevole agli ospiti che hanno prima dominato (chiudendo il primo parziale col punteggio di 11-19) e poi tenuto a freno la ripresa di Cantù, che all’intervallo aveva ridotto lo svantaggio portandolo a soli tre punti (33-36).

Partenza da dimenticare per i padroni di casa che subiscono in fretta un parziale di 2-9 che spezza il match: emblematico il fatto che, in quello scorcio di gara, il primo tiro da tre di Leunen non abbia nemmeno raggiunto il ferro. Non sbaglia Sanikidze che con la tripla al 4′ consente a Bologna di portarsi sul +10. Al 6′ altra bomba ospite con Koponen, +12 Bologna. Coach Trinchieri corre ai ripari e la mossa Marconato per Shermadini garantisce i primi frutti fin da subito: i rimbalzi dell’italiano e i punti di Markoishvili accorciano il divario fino al -8.

A inizio del secondo parziale, ancora Bologna show: 2-7 in 3 minuti con i locali che al tiro sbagliano con eccessiva facilità. Tra le V nere Gigli con 4/4 da due e Gailius con 3/3 da due consentono di allungare il divario: è +15 Bologna a 2 minuti dall’intervallo. E da qui è tutt’altra partita grazie all’ingresso del neo acquisto Brunner che si presenta con un 3/3 da due e alle bombe di Leunen e Mazzarino.

E’ meno tre alla fine sdel secondo quarto ma è anche la chiave di volta per Cantù che stravolge il match nei due parziali restanti. Il parziale di 20-8 tramortisce Bologna grazie a Micov e Leunen e si arriva all’ultimo quarto con i locali avanti di 11. I dieci minuti finali sono frizzanti: tripla di Koponen e Douglas-Roberts, Bologna a -4 a 5′ dal termine. Tuttavia Micov e Leunen salgono in cattedra e il finale sorride a Cantù.

Lo score di Cantù-Bologna 78-72

  • Cantù: Micov 9, Markosishvili 2, Leunen 17, Marconato 4, Mazzarino 7, Diviach ne, Gianella 9, Shermadini 14, Cinciarini 0, Bolzonella ne, Brunner 8, Basile 8. All.: Trinchieri.
  • Bologna: Koponen 14, Vitali L. 0, Poeta 10, Gigli 15, Sanikidze 8, Gailius 6, Canelo ne, Quaglia ne, Lang 4, Werner 0, Vitali M. ne, Douglas-Roberts 15. All.: Finelli.
  • Arbitri: Sahin, Begnis, Barni.
  • Tiri liberi: Cantù 10/15; Bologna 16/20
  • Tiri da due: Cantù 22/33; Bologna 16/33
  • Tiri da tre: Cantù8/25; Bologna 8/16
  • Rimbalzi: Cantù 31; Bologna 25
  • Usciti per 5 falli: Shermadini al 39′
  • Tecnico a Vitali M. al 28′
  • Spettatori: 3681 per un incasso di 41.142 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>