Avellino interrompe il cammino di Milano, ko dopo 13 vittorie di fila

di Gtuzzi Commenta

Tredici vittorie di fila: così è terminato il filotto di successi dell’Armani Jeans Milano, il cui cammino immacolato è stato interrotto da parte di una coriacea Avellino, che ha saputo lasciarsi alle spalle gli annosi problemi a livello societario e ha sfoderato una partita tutta grinta e orgoglio, con alcuni spunti di vera classe da parte di alcuni suoi interpreti.

Avellino coriacea e combattiva

Per tanti potrebbe essere un risultato clamoroso, ma l’85-81 con cui Avellino si è fatta strada contro i campioni d’Italia non deve ingannare, visto che la Sidigas è un’ottima squadra, che finalmente ha scelto di gettare il cuore oltre l’ostacolo, lasciando fuori dal parquet ogni tipo di remora e rabbia per i problemi finanziari. Il pubblico numeroso ha fatto senz’altro la differenza nei momenti cruciali del match.

Super prestazione di Kiefer Sykes

Avellino è stata trascinata da parte di Kiefer Sykes, che ha avuto una crescita veramente straordinaria, dopo i primi mesi in cui è finito nell’ombra di Norris Cole. Contro Milano, Sykes ha trovato con continuità la retina, segnando 31 punti, ma subendo anche 9 falli e smazzando 7 assist. Insomma, una prova totale. Milano mette il naso avanti per l’ultima volta a quattro minuti dalla fine, ma con qualche top player in affanno deve cedere ad una super Sidigas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>