Scatta l’operazione europei 2013, dubbio Gallinari

di Charlie 0

 In piena attività le 31 squadre che dal 14 agosto all’8 settembre devono staccare il biglietto per la Slovenia, Italia decimata e il suo leader alle prese con problemi fisici. In piena attività  le 31 formazioni  europee che dal 14 agosto (la prima palla si giocherà in Islanda, ospite la Serbia) all’8 settembre tenteranno di conquistare un posto all’europeo 2013 in Slovenia.

L’Italia lasciata Folgaria per  Trieste è in procinto di trasferirsi in Polonia per il torneo di Danzica. Seguirà come collaudo definitivo e la scelta dei 12  il doppio test-match con la Croazia nel capoluogo giuliano l’8 agosto e il giorno dopo nella vicina Porec.

Successivamente l’Italia si trasferirà a Sassari  per giocare le prime due gare casalinghe il 15 e 21 agosto contro Portogallo e Turchia, e quindi tornerà a Trieste per le altre due gare casalinghe con Rep.Ceka e Bielorussia.

Tira aria di rinnovamento in molti paesi, ma il compito è affidato ad allenatori esperti. Bogdan Tanjevic, il CT dell’ultimo oro  azzurro, tornerà alla guida della Turchia lasciando a casa i vari Turkoglu, Ilyasova  e Erden con un gruppo di 18 promettenti giovani fra i quali spicca Eneas Kanter fattosi le ossa nella NBA  grazie all’inserimento nelle rotazioni degli Utah Jazz.

Dopo il pre-europeo con l’addio di Dirk Nowitzky la Germania ha deciso di puntare nuovamente  sul serbo  Svetislav Pesic al quale si deve il miglior momento nella storia cestistica  di un paese dove non manca certo il potenziale tecnico. Ex coach della prima Coppa dei Campioni del Barcellona e in seguito passato da Roma, Pesic  sembrava ormai essersi ritirato. Si è rimesso al lavoro con entusiasmo,  e ha chiamato diversi  giovani, come la guardia Tadda. Çe cose non funzionano ancora.  Non ha digerito il primo contraccolpo (82-96) al torneo di Oberwotrh (Austria) contro Israele che ha dominato con 19 punti di Alex Tyus, l’americano naturalizzato che giocherà a Cantù, e i 18 di Omar Casspi che gioca nei Cleveland Cavaliers.

Il primo avversario degli azzurri, il Portogallo, ha perso  69-65 con gli austriaci, neo-promossi in Divisione Uno e allenati dallo slavo Nedeljko Asceric. Ha ben impressionato Jason Detrick, 21 punti.  Ha rifiutato la convocazione  Benjamin Oertner (ex Benetton),   attaccato dal presidente della Federazione sembra possa essere recuperato  per le partire ufficiali.

Tornato a guidare la Croazia dopo la delusione dell’europeo costata la panchina a Josip Vrankovic, Jamin Repesa ha lasciato momentaneamente Malaga e la sua nuova squadra, l’Unicaja, per ricostruire la squadra nazionale da lui portata a Pechino. Stavota ha usato  il pugno duro cacciando dalla squadra Bojan Bogdanovic, uno dei maggiori talenti, scelto dai Nets, per non aver tenuto un comportamento rispettoso nei confronti  della squadra. Al suo posto è stato convocato Goran Vrbanc. La grande novità sarà il 18enne Dario Saric, e ci potrebbe essere il lancio anche dell’altro gioiello, Mario Hezonja, prodotto del basket dalmata come Saric che è nato a Sebenik, la città di Drazen Petrovic.

Lasciata l’Euroleague da vincitore, Dusan Ivkovic, 68 anni, si appresta a voltare pagina con la Serbia sua croce e delizia. Non ha digerito la delusione degli europei e l’esclusione delle Olimoiadi. Mancandogli   Nenad Krstic, il suo capitano, per un problema alla caviglia e Alexandar Rasic alla spalla, ha chiamato l’ala forte Dragan Labovic e  il promettente cecchino Nemanja Jamaraz  che  ha firmato per l’Angelico Biella. Questi i selezionati:  Milenko Tepic, Ivan Paunic, Nemanja Bjelica, Mile Ilic, Marko Keselj, Danilo Andusic, Zoran Erceg, Milan Macvan, Dejan Musli, Nemanja Nedovic, Vladimir Stimac, Vladimir Lucic, Milos Teodosic, Dusko Savanovic.

La Serbia ha previsto 3 collaudi a Lubiana, il 3 agosto con la Croazia, il 4 con la Bosnia Herzegovina e il 5 con la Slovenia. Il girone non è facile, con Israele, Montenegro, Estonia, Slovacchia e Islanda.

Per quanto riguarda l’Italia Pianigiani si deve dividere non più con Siena ma col Fenerbhace, ha già il contratto rinnovato fino agli europei ma deve andarci, sono assenti Bargnani, Belinelli, Gentile, Melli. E Gallinari? I medici escludono un forfait dello starter di Denver il quale  non ha giocato il torneo di Trento per un dolore alla schiena ne ieri all’inizio dell’allenamento ha accusato un problema alla spalla destra. Si tratta di un  trauma distrattivo senza  lesioni legamentose e  tendinee come hanno evidenziato gli esami clinici. Sono previste cure specifiche e allenamenti differenziati.

Questo il calendario delle qualificazioni europee  del Girone D nel quale Turchia vice-campione del mondo e Italia sono teste di serie n.1 e 2 (si qualificano le prime 2 squadre):

15 agosto, Sassari: ore 20.30 Italia-Portogallo

18 agosto, Chomutov (Cze): ore 20.30 Cze-Italia

21 agosto, Sassari: ore 20.30 Italia-Turchia

24 agosto, Minsk: ore 19.30 Bielorussia-Italia

30 agosto,  Coimbra: ore 20.30 Portogallo-Italia

2 settembre, Trieste: ore 20.30 Italia-Cze

5 settembre, Kayseri: ore 20.30 Turchia-Italia

8 settembre, Trieste: ore 20.30 Italia-Bielorussia

Il calendario dei test-match prevede dal 3 al 5 agosto il torneo internazionale di Danzica, l’8 e 9 agosto  Italia-Croazia a Trieste e Porec. (0re 20.30).

Questi i 6 gironi (passano le prime 2):

Gruppo A: Serbia, Israele, Montenegro, estonia, Slovacchia, Islanda

Gruppo B: Germania, Bulgaria, Svezia, Azerbaigian, Lussemburgo

Gruppo C: Croazia, Ucraina, Ungheria, Austria, Cipro

Gruppo D: Georgia, Bosnia Erzegovina, Lettonia, Olanda, Romania

Gruppo E: Finlandia, Polonia, Belgio, Svizzera, Albania

Gruppo F: Turchia, Italia, Portogallo, Rep. Ceka, Bielorussia

L’europeo è in programma nel 2013 in Slovenia dal 4 al 9 settembre. Sono già qualificate: Fyr Macedonia, Francia, Gran Bretagna, Grecia, Lituania, Russia, Slovenia, Spagna

[email protected]
Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>