Queste le novità delle Coppe Europee

di Charlie Commenta

La Spagna perde un club ma è sempre al top con 4 squadre in Euroleague dove l’Italia presenta Armani e Montepaschi ma Cantù deve qualificarsi, in Eurocup debutta il Banco di Sardegna e rinuncia la Scavolini. Nelle coppe europee 2012-2013 l’Italia sarà rappresentata da Montepaschi Siena e Armani Milano (Euroleague), Bennet Cantù (qualificazioni Euroleague), Banco di Sardegna Sassari (Eurocup) al suo debutto internazionale. La Scavolini Pesaro ha rinunciato all’Eurocup.  Rispetto all’anno scorso, confermate 4 squadre con Sassari al posto di Treviso.

L’Armani ha ottenuto una licenza biennale acquisendo in pratica quella di Roma derivante dai risultati negli ultimi 3 anni. Arrivata l’anno scorso fra le prime 16 Cantù giocherà le qualificazioni di Euroleague grazie a una wild card, se non dovesse qualificarsi parteciperebbe di diritto alla Eurocup.

Per quanto riguarda le novità, l’Euroleague che prevede le Final Four nell’Arena O2 di Londra da 21 mila posti modifica la formula delle Top 16 con due gironi da 8 andata-ritorno per cui si giocherà anche un doppio turno settimanale. Niente più due gruppi di qualificazione in campo neutro, ma un girone a 8 i n cui Cantù è favolrita con l’Unics Kazan.

L’Eurocup torna invece indietro di 4 anni, niente più Final Four ma semifinali andata-ritorno (in caso di 1-1 vale il saldo del confronto diretto) e finale secca in sede neutra. Queste le squadre dell’Euroleague nel main draw (in neretto le debuttanti): Efes Istanbul, Fenerbahce Istanbul, Besiktas (3 Turchia), Caja Laboral, Barcellona, Real Madrid, Unicaja Malaga (4 Spagna, ha perso Bilbao), Olympiacos, Panathinaikos (2 Grecia) ,Armani Milano, Montepaschi Siena (2 Italia), Cska Mosca, Khimki Mosca (2 Russia), Brose Bamberg, Alba Berlino (2 Germania), Maccabi Tel Aviv (Israele), Asseco Prokom (Polonia), Olimpia Lubiana (Slovenia), Partizan Belgrado (Serbia), Zalgiris Kaunas (Lituania), Cedevita Zagabria (Croazia), Elan Chalon-sur-Saone (Francia), Lietuvos Rytas (Lettonia), oltre alla qualificata.

Il girone di qualificazione comprende (in neretto le squadre campioni del proprio paese): Donetsk  (Ucraina), Bennet Cantù (Italia), Cez Nymburk (Rep.Ceka),  Le Mans (Francia), Ulm (Germania), Ostenda (Belgio), Luk.Academic Sofia (Bulgaria), Unics Kazan.

L’Eurocup parte con 32 squadre, 25 più le 7 perdenti del 1° turno di qualificazione di Euroleague, le wild card sono state assegnate a Banvit (Turchia), Stella Rossa Belgrado (Serbia), Cibona Zagabria (Croazia), Hapoel Gerusalemme), Rudupis (Lituania). Fra le aspiranti al successo club qualificati come Valencia, Bilbao, Galatasaray, Cholet, Panionios,  Charleroi.

I sorteggi sono previsti il 6 luglio a Barcellona. Nel direttivo del consorzio europeo è stata decisa una linea di “tolleranza zero” per  quanto riguarda l’aspetto del gioco e  la sportività in campo e sugli spalti, si è calcolato in 100 milioni di spettatori  l’ascolto dell’ultima stagione attraverso 71 emittenti e 174 paesi interessati alle Final Four di Istanbul senza nessuna squadra italiana e la vittoria dell’Olympiacos. Brutto segnale, come per la Spaghetti League: la vincitrice deve ridimensionare, come ha fatto capire il comunicato di Dusan Ivkovic lasciando l’amatissimo club. Del doman – euro assassin – non v’è certezza.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>