I Clippers hanno confermato Vinny Del Negro

di Charlie Commenta

NBA INSIDE – Un anno di contratto per il coach italo-americano che rimane sotto esame. Griffin firma per 95 milioni, i Raptors stanno cercando l’accordo per il lituano Jonas Valanciunas.

Rinnovo di routine, senza  grandi entusiasmi, fra Clippers e Vinnie Del Negro, l’ex giocatore della Benetton che ha firmato grazie all’arrivo di Chris Paul, l’esplosione di Blake Griffin e la novità di Eric Bledsoe, la miglior stagione nella storia dei Clippers, 40-26 (60.6%) e la semifinale di Conferemce con San Antonio con 04. Il bilancio totale dei due anni con il club di Los Angeles è però ancora leggermente sotto il 50%, 72-76. “Sono  felice di poter continuare in questo progetto, devo dare atto che i giocatori hanno lavorato duro e creduto in quello che stavamo facendo, e ringraziare tutto il mio staff”, questo il commento del coach da Phoenix, dove vive, in attesa di tornare a lavorare per formare la squadra della prossima stagione in un’estate calda, fra l’imminente draft e il rinnovo del contratto di Blake Griffin per 5 anni, investimento da 95 milioni di dollari.

Sulla durata del suo contratto, Del Negro ha detto che era quello che lui desiderava, che adesso deve occuparsi dela nuova squadra.

“Io credo – ha spiegato Neil Olshey, il general manager – che non abbiamo mai avuto una squadra con tanto talento e Vinny ne fa parte, perciò non si è mai  posto il problema della sua riconferma.  Vinny ha fatto sempre le cose giuste, non c’è miglior gratificazione per un allenatore vedere i suoi giocatori dare tutto a fine stagione,nonostante le sconfitte con gli Spurs”.

La posizione di Del Negro sembrava vacillare a marzo quando i Clippers persero a Indiana, Oklahome e New Orleans, ma in seguito vinsero 13 gare su 15 qualificandosi per i playoff  perla prima volta dopo 6 anni.  Olshey che bha preso il posto di Mike Dunlevy dal 2010 e protagonista di questa ricostruzione dei Clipper, potrebbe a sua volta lasciare per accettare il ruolo di gm a Portland .

Intanto  i Raptors hanno aperto la trattativa per l’arrivo di Jonas Valanciunas, che appare complicata perché il club come da regolamento deve rispettare il tetto di 550 mila dollari per avere giocatori di club stranieri, e il Lituvos Rytas chiede 2,4 milioni di buona uscita. Sono in molti a considerare che il 20enne lituano che ha giocato titolare quest’anno nel Lietuvos  senza entusiasmare nelle Final Four di Eurocup un centro-franchigia del futuro, scelto l’anno passato dal club canadese come n.5 del draft, primo europeo dopo il turco Eneas Kanter di Utah.

Si tratta di un investimento importante, ma non è il solo, speriamo tutti che abbia un impatto immediato, ma non è sicuro, Jonas è molto giovane e deve affrontare giocatori molto forti ed esperti, ma certo è la miglior scelta che potevamo fare”, ha commentato il gm Bryan Colangelo.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>