Heat e Spurs in semifinale, per Michael Jordan seconde nozze con una modella

di Enrico Campana 0

 Prime a staccare il ticket per le semifinali Miami e San Antonio hanno spazzato via Milwaukee e Lakers e affrontano questa settimana le vincenti di  Bulls-Nets e Warriors-Nuggets, Oklahoma sempre imbattuta e con il suo play-incursore Russel Westbrook operato al ginocchio deve giocare gara 4 a Houston. Fermo un turno New York che  ha perso nell’overtime a Boston, dopo aver recuperato 20 punti, per mano di Jason Terry  (9 punti su 18 negli ultimi 5 minuti) al quale JR Smith aveva rifilato la gomitata costatagli un turno di squalifica.

Per la seconda sera  il bonzo Garnett ha tirato giù 17 rimbalzi, ma il capitano Pierce e Jeff Green, la novità di questa stagione, non sono stati da meno e Jason Terry è stato il match winner quando i Knicks hano recuperato dallo sbandamento provocato dalla felice mossa di coach Rivers, quella di mettere Bass nel quintetto per non dare un millimetro di spazio ed isolare dal gioco Melo Anthony il quale ha sbagliato 25 tiri su 35, comprese tutte le 7 triple,  ma è andato 20 volte in lunetta ed è riuscito a fare bottino, 36 punti, a dimostrazione che non bisogna fermarsi a questo indicatore per sapere come è andata una partita.Il migliore è stato Felton che ha concluso in prima persona in assenza di JR Smith, male nel tiro ma utile nei recuperi l’argentino Prigioni e solido sotto canestro Tyson Chandler che in attacco non ha palloni se Mel e JR tirano più di 50 punti a sera, New York che vorrebbe festeggiare con un grande exploit il suo rilancio a 40anni dall’ultimo titolo si gioca il secondo match ball nell’amato Madison.

Golden State senza David Lee e con Stephen Curren e il superjolly di questa stagione, Jarret Jack, ha vinto nettamente gara4 e adesso ha due match ball per sfidare San Antonio in semifinale, gara aperta se recupera David Lee  mentre il centro Bogut è tornato a dare solidità sotto canestro dopo due anni travagliatissimi e la squadra di Mark Jackson, un coach veloce di testa e di lingua come Dov Rivers, potrebbe  imporsi definitivamente come la squadra rivelazione di questa stagione e più futuribile della NBA.

Per la prima volta da quando LeBron è arrivato a Miami gli Heat hanno superato il primo turno senza sconfitte, Milwaukee  non era un test molto attendibile avendo approfittato delle cicale Sixer e Raptors per entrare come ultima squadra dell’Est nei playoff ma ancora una volta le scelte di Pat Riley sono state azzeccate, soprattutto quella di Ray Allen, un giocatore che va in campo e non perdona, un esempio anche come persona, che Boston rimpiange di non aver confermato. E poi c’è la ulteriore crescita di The Chosen come giocatore e leader, e anche nella seconda gara a Milwaukee è stato il primo in tutto,punti, canestri fatti, rimbalzi, assist e anche nelle ..palle perse (5). E per la 54esima volta ha segnato più di 30 punti nei playoff, secondo solo a Kobe Bryant in questa classifica dei superman del canestro.

Lavoro anche per la Polizia che sta indagando sul raccattapalle di Oklahoma che obnubilato dallo scontro fortuito fra il suo beniamino Westbrook e Beverley e la perdita di un giocatore decisivo per arrivare al titolo  attraverso twitter  ha fatto arrivare due messaggi all’Houston Cronicle e al giocatore dei Rocket in cui scriver: “adesso vengo a ucciderti”. E’ stato individuato, e rischia una forte pena. E’ stata invece una giornata indimenticabile per Michael Jordan, oggi proprietario di Charlotte e giocatore di golf,   a 50 anni non è tornato in campo perché aveva altre cose da fare, e conosciuta  a dicembre una modella di lingua ispanica con molte curve in passato fidanzata con Iglesias jr, Yette Prieto, l’ha portata all’altare  in seconde nozze nella chiesa episcopale di Palm Beach. Al termine una festa da Mille e una Notte con 300  superinvitati fra i quali Tiger Woods, il registra Spike Lee e Pat Ewing. In calo di popolarità, Yvette si è sistemata per la vita, per ora non si parla di figli in arrivo.

[email protected]
Riproduzione Riservata

Risultati Playoff, quarti di finale – Ovest: Houston-Oklahoma  0-3,  LA Lakers-San Antonio  82-103, 0-4 (16 P.Gasol 8/12, 8 r, 5 a, 5 pe 14  Goudelock 7/17, 0/3, 7 Howard 2/2, 8 r 23, ng Nash, Blake, W.Peace, Bryabt; T.Paker 9/16, 5/5 tl, 4 a, 13 Leonard 5/10, 7 r, 13 D.Blair 6/9 5 r, ng Diaw, Splitter; Memphis-LA Clippers  2-2; Golden State-Denver 115-101,  3-1 (31 Curry 10/16, 6/11, tl 5/5, 7 a, 4 rec, 21 Jack 8/9, 1/1, 4/4, 5 r, 9 a, 17 Landry 6/11, 5/6, 4 H.Barnes 2/9, 0/4, ng.Lee; 26 Lawson 11/20, 0/3, 4/5, 6 a, 19 Iguodala 7/11, 2/3, ¾ 8 r, 7 pe; ng Gallinari, Q.Miller). Est: Milwaukee-Miami 77-88,0-4 (21 Ellis 10/20, 5 r, 8 a, 17 Dunleavy 5/9, 3/6, 7 Sanders + 11 r, 3 Jennings 1/7, 0 r, 1 as; 30 L.James 13/20, 0/2, 4/7, 8 r, 7 a, 3 rec, 5 pe, 16 R.Allen 5/10, 4/7, 7 r);  Boston-New York  97-90 TS, 1-3 (29 Pierce 9/20, 4/8, tl 7/8, 8 r, 6 a, 26 Jeff Green 9/22, ¼, tl 7/8, 6 r, 18 Terry 7/10, 13 GRNETT + 17 R, 6 a; 36 Anthony 10/35, 0/7,tl 16/20, 7 r, 7 pe, 27 Felton 10/21, 4/9,5 T.Chandler + 11 r, 3 Prigioni 1/6, 0/3, 3 rec; JR Smith  squalificato 1 turno; Indiana-Atlanta  2-1; Chicago –Brooklyn  3-1 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>