L’Olympiacos difende a Londra il titolo europeo

di Enrico Campana 0

Dopo 6 mesi cambia poco nelle gerarchie dell’Euroleague,l’ultima a qualificarsi  è l’Olympiacos e con i campioni d’Europa dal 10 al 12 maggio nell’Arena Olimpica della stupenda finale USA-Spagna tornano anche il Cska finalista la scorsa stagione e il Barcellona sconfitto in semifinale dai greci e la novità è il ritorno del Real Madrid mentre non ce l’ha fatta il Panathinaikos che però era in vantaggio 2-1 sui catalani che nel pronostico sono leggermente favoriti pur avendo perso Pete Mickael e anche l’ex trevigiano Wallace per un problema al gomito.

Il Cska vanta 10 Final Four su 11 edizioni, 4 su 5 per Olympiacos e Barcellona, solo 2 per il Real Madrid che però è il club che ha vinto più titoli.  Fra gli allenatori, l’italiano Ettore Messina è il plurivincitore con 4 successi su 9 Final Four, Xavi Pascual ha vinto una volta, sono esordienti Pablo Laso (real Madrid) e Georgios Bartzokas (Olympiacos) che ha consolidato il lavoro di Dusan Ivkovic e spera di essere il primo greco a vincere il trofeo.

Il tabellone offre la rivincita della rocambolesca  finale Olympiacos-Cska  di Istanbul quando il canestro a 7” dalla fine  Georgios Printezis fu il colpo di scena di  una rimonta di 19 punti. L’altra semifinale è l’eterna sfida fra Barcellona e Real Madrid che in questa stagione si sono divisi i due trofei nazionali. Una delusione le tre squadre turche, smantellato il Besiktas campione nazionale, stagione-no per il Fernerbahce che aveva una squadra ambiziosa  che però non ha risposto a Pianigiani che per la prima volta lontano da Siena ha trattato un’uscita amara anche se ben pagata. L’Efes ha portato alla bella l’Olympiacos, la squadra era ben costruita ma alla fine è scoppiato il caso Vujaciuc il grande assente nella bella con l’Olympiacos.  

E’ durato 34 minuti il sogno dell’Efes di essere la prima squadra del paese della Mezzaluna ad arrivare fra le prime quattro, 15  punti di vantaggio e di dominio nei primi due tempi non sono stati sufficienti i greci  si sono confermati gli specialisti delle grandi rimonte e hanno dilagato nel finale di gara, con 16-5 trascinati di Spanoulis e Printezis. Hanno giocato bene anche gli americani Powell (ex Caserta e Scafati)  arrivato a metà stagione e Kyle Hines, mentre Law ha tirato male (2/8, 1/5 da 3). Dimenticato Georgi Shermandini  che d Cantù è arrivatoad Atene via Maccabi, non è stato utilizzato Doron Perkins altro ex canturino. Spanoulis è stato all’altezza della sua fama, è certamente lui il MVP della stagione. “Abbiamo sofferto molto,  ma il nostro destino è quello delle grandi rimonte, abbiamo dimostrato che il successo della passata stagione non fu un colpo di fortuna, possiamo ripeterci a Londra”, questo il commento di Printezis uno dei giocatori di spicco del club greco che valorizza la sua scuola ancor più degli spagnoli.

[email protected]

Riproduzione Riservata

Playoff

Gara5 – Giovedì 25 aprile: Barcellona-Panathinaikos 64-53 (7585, Palau Blau Grana, 3-2; 15 Navarro 3/7, 3/10, 3 r, 4 pe, 10 Huertas 2/6, 2/7, 9 Jawai 4/4, 1/1, 6 r; 16 Lesme 6/11, 7 r, 9 Maciulis ¾, 0/2 ¾.; rimbalzi 46-32, Tiro 3: 8/27, 29%,  1/16, 6%. MVP: 21 S.Lasme ); Venerdì 26 aprile: Olympiacos-Efes  82-72 (12000, Pireo, Pal.Pace e Amicizia; 21-23, 12-18, 21-14, 28-17; 3-2; 19 Spanoulis 4/6, 2/7, 5/6 5°, 15 Printezis 4/6, 1/3, 4/5, 7 r; 14  JAQ Lucas 7/11, 0/3 6r, 5 a, 12 Svanovic 4/10, 0/2 4/5 6r, 11 Farmar 5/7, ½, 8 Erden 3/5, 2/4, 8 r. MVP: 19 V.Spanoulis)

Final Four (Londra, Arena Olimpica: 10 maggio semifinali: ore 18: Cska-Olympiacos; ore 20 Real Madrid-Barcellona; 12 maggio finali: ore 18, 3°posto; ore 21, 1°posto.

Così l’anno scorso – Semifinali: Cska-Panathinaikos 66-64, Olympiacos-Barcellona 68-64; finale 3°: Barcellona-Panathinaikos 74-69; finale 1°: Olympiacos-Cska 62-61.

I MIGLIORI di Gara 5

MVP:  21 N.Jawai (Aus, Barcellona)

Top Scorer:  19 V.Spanoulis (Gre, Olyampiacos)

Uomo chiave: Joe Ingles (Aus, Barcellona)

Flop:   Roko Ukic (Cro, Panathinaikos) al solito toppa la gara decisiva

Miglior giovane:  K.Papaloukas (Gre, Olympiacos)

Delusione: Schortanitis (Gre, Panathinaikos) l’ombra di se stesso (0 punti, -2)…, tanta ciccia e  poco cuore

Quintetto ideale:  JC Navarro (Spa,Barcellona), V.Spanoulis (Gre,Olympiacos), G.Printezis (Gre,Olympiacos),  N.Jawai (Aus, Barcellona), S.Lasme (Gab.Panathinaikos)

Gli specialisti – Valutazione 21 N.Jawai; Punti: 18 Spanoulis; Rimbalzi: S.Erden; Assist 5 Spanoulis, LA Lucas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>