Posticipo serie A: Varese vince dopo cinque anni contro Milano

di Gtuzzi Commenta

posticipo serie A

Una serata perfetta. Solo così potrebbe definirsi il posticipo serie A del lunedì che ha visto l’Openjobmetis Varese battere, dopo cinque lunghissimi anni, Milano. Il trascinatore è stato finalmente Cameron Wells, capace di chiudere il match con ben 23 punti all’attivo, che pare essersi trasformato dopo l’arrivo di Tyler Larson. Sgravato da compiti di playmaking, Wells pare rigenerato e ne beneficia tutta Varese, che trova anche un clamoroso Avramovic da 18 punti.

Posticipo serie A, Milano malissimo da tre punti

Milano, che perde 76-72 nel posticipo serie A una partita in cui ha dovuto sempre inseguire, crolla soprattutto per colpa di un tiro da tre che non ha mai funzionato (10/36 alla fine), nonostante alcuni tiri siano stati presi anche con una buona circolazione di palla. Il match si snoda sui binari previsti: quando Varese ci mette tanta intensità, l’Armani va in apnea, mentre al contrario quando i meneghini oppongono tutta la loro fisicità, sono i padroni di casa a soffrire.

Le triple di Wells e Okoye chiudono il match

Cusin e Gudaitis sono i migliori, non a caso, degli ospiti, che hanno in attacco vivono, però, solamente sulle fiammate di Micov. Varese spreca diverse occasioni per allungare definitivamente nel punteggio e l’esperienza di Milano, con la difesa di Cinciarini, riescono a ricucire più volte il match. Fino a quando Wells e Okoye dall’arco mettono il sigillo sulla partita (71-64 al 39’): Varese gestisce dalla lunetta e finalmente può esultare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>