Marco Solfrini, un triste addio: vinse l’argento nel 1980, si spegne a 60 anni

di Gtuzzi Commenta

Marco Solfrini

Il basket dice addio ad una grande figura come quelli di Marco Solfrini, che da giocatore aveva partecipato con la Nazionale Italiana all’indimenticabile spedizione Mosca, culminata con la medaglia d’argento nel 1980. Aveva solamente 60 anni e una lunga militanza con la Virtus Roma. Grande commozione tra tutti gli addetti ai lavori, compreso il presidente Gianni Petrucci, che ha deciso di commemorarlo con un minuto di silenzio su tutti i campi.

Un malore stronca la vita di Marco Solfrini

Tutta la pallacanestro italiana, quindi, si stringe vicino alla famiglia di Marco Solfrini, scomparso dopo aver accusato un malore mentre stava visitando la fiera di Parma. Grande ex anche del basket bresciano, visto che aveva militato in prima squadra fino al 1981. Da lì poi passò alla Virtus Roma, squadra con cui riuscì a vincere praticamente tutti i trofei.

Vinse tutto con la Virtus Roma negli anni Ottanta

Infatti, durante l’avventura nella Capitale, Solfrini si portò a casa la Coppa Korac, lo Scudetto, la Coppa Intercontinentale e la Coppa Campioni. Il suo soprannome, il “Doctor J italiano”, la diceva lunga su quelle che erano le caratteristiche del suo gioco, anche dal punto di vista atletico. Dal luglio del 2009 fino al 2011 era stato nominato anche team manager del Basket Brescia Leonessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>