Eurocup, Reggio Emilia addio alla finale: troppo forte il Lokomotiv Kuban

di Gtuzzi Commenta

Lokomotiv Kuban reggio emilia

L’avventura in Eurocup finisce qui per Reggio Emilia. Un percorso ricco di soddisfazioni per la squadra emiliana, che è riuscito a compiere anche l’impresa di eliminare lo Zenit. Contro questo Kuban, però, c’è stato ben poco da fare e le condizioni fisiche di Amedeo Della Valle, particolarmente sofferente, hanno fatto il resto.

Semifinali Eurocup: niente impresa per la Grissin Bon

Una missione impossibile per Reggio Emilia, che comunque non ha certo evitato di lottare contro i temuti e più quotati avversari russi. La finale sarà proprio tra Kuban e il Darussafaka, che ha estromesso nell’altra semifinale la corazzata tedesca del Bayern Monaco. Il team di coach Obradovic ha messo in evidenza fin dall’inizio dell’incontro una differenza di stazza e potenza incolmabile.

Elegar e Collins sugli scudi

Grande serata per Mardy Collins, che ha chiuso il match con 22 punti e 31 di valutazione. Frank Elegar non è da meno, sfiorando la doppia doppia con 19 punti e 9 rimbalzi. Fin dai primi istanti del match si è capito come la serata di Reggio Emilia potesse essere veramente complicata. James White e Markoishvili non sono stati sufficienti per levare le castagne dal fuoco. E nemmeno un PalaBigi, per la seconda volta tutto esaurito in seguito all’ampliamento, ha potuto trascinare la squadra verso l’impresa. Finisce 69-79.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>